LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PAPIRO - Dal carbonio 14 un clamoroso verdetto il Papiro di Artemidoro ha duemila anni
MARINA PAGLIERI
GIOVED, 13 MARZO 2008 LA REPUBBLICA - Torino

Presentati a Berlino in un convegno internazionale i risultati delle ricerche eseguite con le tecniche pi sofisticate

stato realizzato nel I secolo dopo Cristo: non autografo, ma una trascrizione

Lectio magistralis del critico Settis

Forse oggi arriva Canfora, per cui il reperto un falso
----------------------------------------------------------------

Il Papiro di Artemidoro ha duemila anni. C voluto il carbonio 14, proprio come per la Sindone, per datare il supporto che contiene la prima trascrizione conosciuta del testo del celebre geografo di Efeso. E per arrivare alla conclusione che non si tratta di un autografo di Artemidoro, vissuto nel I secolo avanti Cristo, ma di una trascrizione successiva della sua opera, ipotizzabile tra il 40 avanti Cristo e il 130 dopo. una delle notizie, certo la pi sensazionale, che vengono annunciate stamane al Kunstgewerbemuseum di Berlino, nel corso della presentazione delledizione scientifica dellormai celebre papiro, oggetto di una disputa che sta appassionando il mondo scientifico e non solo.
Unedizione in due poderosi volumi, uno con i testi, in 630 pagine, laltro con le immagini riprodotte in tavole nei minimi particolari, edito dalle milanesi Led Edizioni Universitarie di Lettere Economia e Diritto per la Fondazione per larte della Compagnia di San Paolo. Che ha acquisito nel 2004 il papiro per il Museo Egizio di Torino e promosso due giornate a Berlino per cercare, con il coinvolgimento di illustri studiosi, di fare il punto sulla questione dellautenticit.
Oggi dunque c la presentazione dei volumi, con gli interventi dei tre curatori Salvatore Settis, Babel Kramer e Claudio Gallazzi e di vari esperti. Tra questi il professor Pier Andrea Mand dellIstituto Nazionale di Fisica Nucleare, che ha coordinato le indagini per la datazione, eseguite, attraverso la tecnica della spettroscopia di massa, presso il Laboratorio per i Beni Culturali (Labec) di Firenze.
Ieri sera nella Rotonda dellAltes Museum si assistito alla lectio magistralis di Salvatore Settis, in cui tra laltro si mostrata per la prima volta ed esaminata una fotografia del "Konvolut", sorta di cartapesta da cui il papiro stato estratto assieme a un ammasso di altri 25 a soggetto documentario della II met del I secolo dopo Cristo. Subito dopo, linaugurazione della mostra Anatomie der Welt, con il papiro "torinese" protagonista, intorno ad esso pezzi coevi o con altre datazioni, quasi tutti con figure, curata dal responsabile della collezione di papiri del Museo Egizio di Berlino Fabian Reiter. In sala, con le autorit cittadine e numerosi studiosi, il segretario della Compagnia di San Paolo Piero Gastaldo, diversi consiglieri, da Giuseppe Pichetto a Giovanni Zanetti, la direttrice del Museo Egizio Eleni Vassilika, il presidente del Castello di Rivoli Cesare Annibaldi, lo scrittore di fantarcheologia Valerio Massimo Manfredi e Anna Sommers Cox, direttrice dellArt Newspaper di Allemandi.
Assente il professor Luciano Canfora, il grande antagonista, sostenitore della falsit del papiro, databile secondo lui al XIX secolo e opera del "contraffattore" di cose antiche Costantino Simonidis. Arriver forse oggi Canfora, a rappresentarlo cera ieri sera il suo allievo Luciano Bossina, coautore del volume (in 500 pagine, ma quanto si scrive su questo reperto!) uscito da Laterza e intitolato, inutile dirlo, Il papiro di Artemidoro.
Il problema non quello che dice Canfora, ma il papiro, che pieno di problemi, sui quali dovranno concentrasi le future ricerche afferma Settis. Per esempio non si pi sicuri che la mappa riportata rappresenti la Spagna. Ci sono tanti problemi intorno al papiro, ma noi crediamo che sia di Artemidoro. E ancora, aggiunge lo studioso - che durante la lectio ha confutato molte prove portate da Canfora, riportando dati che il falsario Simonidis, morto entro il 1890, non avrebbe potuto conoscere - la papirologia una scienza dura, che esige il rispetto delle regole. Per esempio quella di analizzare il papiro dal vero: Non ci risulta che Canfora labbia fatto, ha visto il papiro dietro a un vetro durante la mostra di Torino, a Palazzo Bricherasio. In quel modo si perdono molti particolari afferma il papirologo Gallazzi, autore di varie analisi, anche sullinchiostro che, garantisce, vegetale e sicuramente antico.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news