LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA. Anche torri accanto alle Mura romane
Luca Franceschini
12 MARZO 2008, IL TIRRENO - LUCCA



La scoperta rivela la citt di 2mila anni fa la fortificazione aveva scopi difensivi


Anche basi di torri accanto alle mura romaniche. Sono il risultato della scoperta nel centro storico allincrocio tra via dellAngelo Custode, via S. Andrea e via Guinigi, che ha visto affiorare, insieme a resti delle Mura risalenti al 180 a.C., anche le tracce di una torre.
Sinora si riteneva che la cerchia muraria di quel periodo non fosse provvista di torri, mentre per gli studiosi la scoperta che vede la presenza di questo tipo di costruzione proprio alla fine di un decumano lascia pensare che le torri inserite lungo il percorso potessero essere anche 15 o 20.
A parlare del ritrovamento sono stati il dott. Giulio Ciampoltrini, della Sovrintendenza archeologica, e lassessore comunale Donatella Buonriposi che hanno illustrato lo scasso avviato per un semplice lavoro di allacciamento fognario di circa un metro: grazie alla supervisione degli archeologi stato possibile rendersi conto e valorizzare il nuovo tesoro nascosto che si trova nel sottosuolo del centro storico.
Soltanto nella mattinata di oggi per sar possibile visitare le scoperte, perch poi riprenderanno i lavori per la ripavimentazione della zona, per motivi di sicurezza.
La zona comunque verr monitorata e studiata nei dettagli al fine di ottenere la massima quantit di informazioni possibili, che poi entreranno a far parte del centro di documentazione che vedr la luce nel 2009.
Le torri, di pianta quadrata o rettangolare, erano sporgenti dal perimetro delle mura - ha detto Ciampoltrini - e ci testimonia la valenza militare delle costruzioni. Erano infatti destinate alle macchine da guerra e alle postazioni di battaglia per attaccare dai lati gli eventuali assedianti. La tecnica di costruzione, che utilizzava blocchi di calcare bianco provenienti dai Monti Pisani, tagliati a mano uno ad uno perch combaciassero gli uni con gli altri, un esempio di opera poligonale da manuale e risulta una vera e propria lezione di tecnica unica per il periodo tra il I e il III Secolo a.C.. Contemporaneamente rivaluta la valenza strategico militare della citt che si configura come un centro di coloni molto importante, con una quantit di abitanti che avrebbe potuto sfiorare le 4-5000 persone. Non solo agricoltori e commercianti quindi, ma anche combattenti pronti a difendersi. Questultima rivelazione archeologica si aggiunge a quelle dei mesi scorsi e contribuisce alla ricostruzione del quadro della citt di quellepoca, ormai a un ottimo punto: possiamo infatti immaginare ora gran parte della citt di quel tempo, e la renderemo visibile a tutti nel centro di documentazione che presumibilmente sar pronto nel 2009.
In vari scantinati (anche del museo di Villa Guinigi) sono raccolti da decenni reperti che raccontano 3mila anni di storia della citt e del suo territorio, mai valorizzati. Laugurio che, alla luce del progetto di apertura del museo a Palazzo Guinigi, vengano finalmente presi nella dovuta considerazine.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news