LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soa, regolamento Martinat in aula
Andrea Mascolini
Italia Oggi, 02/12/03

E cominciato l'esame del mini-regolamento Martinat sulle soa (societ organismo di attestazione) da parte delle commissioni parlamentari di camera o sonato, che dovranno esprimersi entro il 10 dicembre. Nella lente c' anche il decreto sulle modifiche alla legislazione sugli appalti dei beni culturali. La commissione ambiente della camera (relatore Stradella) e la commissione lavori pubblici del senato (relatore Cicolani) avvieranno in settimana l'esame dello schema di modifica al dpr 34/2000 sul quale nelle settimane scorse si era anche espresso il Consiglio di stato con un parere fortemente condizionato ad alcune modifiche di merito. I pareri delle due commissioni sono attesi per il 9 e per il 10 dicembre. Il provvedimento, che modifica il dpr 34/2000 (il regolamento Bargone che chiuso l'era dell'Albo nazionale dei costruttori e apr quella della qualificazione privatistica a opera delle soa), giunge alle commissioni parlamentari nello stesso testo sul quale si sono espressi i giudici di palazzo Spada e dovr verosimilmente essere modificato dopo l'acquisizione dei pareri parlamentari, prima di essere nuovamente portato all'attenzione del consiglio dei ministri per il varo definitivo. Il provvedimento reso necessario dalle modifiche apportate dalla legge 166/02 alla disciplina sulla qualificazione delle imprese di costruzioni e sulla durata delle attestazioni soa.
Oltre allo schema di dpr del ministro Martinat, il parlamento si esprimer anche sullo schema di decreto legislativo recante modificazione della disciplina degli appalti di lavori pubblici concernenti i beni culturali (l'atto o il n. 294).
La richiesta che arriva dal governo stata deferita, il 19 novembre 2003, alle commissioni riunite 7a e 8a della camera, che dovranno esprimere il proprio parere entro il 18 gennaio 2004. La 1a commissione permanente potr, anch'essa, formulare le proprie osservazioni alle commissioni di merito, in tempo utile affinch queste possano esprimere il parere entro il termine assegnato. Relatore del provvedimento German. Lo schema di decreto legislativo era stato approvato dal consiglio dei ministri in via preliminare alla fine di luglio e prevede specifici requisiti di qualificazione per le imprese che operano nel settore, un maggiore ricorso alla trattativa privata e alle varianti, ma anche la possibilit di appaltare i lavori con il progetto definitivo e non con il progetto esecutivo. Da queste modifiche alla legislazione ordinaria sugli appalti scaturisce una specie di mondo a parte ben pi flessibile di quello che dove tenore conto in toto della legge 109/94, alla quale comunque si rimanda per tutto quanto non disposto dallo schema di decreto. Va notato che nello schema si prevede che a tutti gli interventi che verranno realizzati attraverso forme di sponsorizzazioni non si applicher la legge 109/94, a eccezione delle norme sulla qualificazione delle imprese, con ci recependo un indirizzo dell'Autorit per la vigilanza sui lavori pubblici, presieduta da Francesco Garri.
La norma certamente pi rilevante dell'intero articolato quella dell'art. 5 ove si prevede una delega per definire (con dm del ministro per i beni e le attivit culturali) requisiti di qualificazione specifici per le imprese che operano in questo settore, con il conseguente raccordo fra queste nuove norme e il dpr 34/2000. Per la progettazione si prevede una modifica al dpr 554/99 (art. 213) che richiede per i progetti di restauro la redazione del preliminare e dell'esecutivo: lo schema di decreto, all'articolo 8, stabilisce invece che si pu procedere all'affidamento dei lavori anche con il solo progetto definitivo.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news