LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Artemidoro, Falsario troppo bravo
Franco Montanari
Il Sole 24 Ore 09/03/2008

Quale peso hanno gli argomenti addotti e quanto sostenibile
l`onere di provare la non autenticit del papiro di Artemidoro?
La querelle, portata avanti con impegno da uno studioso del calibro di Luciano Canfora, in corso da circa un anno, mentre molti hanno mantenuto un prudenziale riserbo, in attesa di vedere bene le carte. Le carte, in questo caso, sono l`edizione critica, che sar disponibile fra poco, corredata da tutte le informazioni, la documentazione e le analisi scientifiche. Intanto, cerchiamo di fare il punto almeno su qualche
aspetto essenziale. Partiamo dal frammento di papiro in s. Da un grumo di brandelli, ricavato da quello che noi chiameremmo cartapesta e usato nella preparazione delle mummie, stato ricostruito un pezzo alto circa 32,5 centimetri e lungo circa 2,55 metri. Oltre alla provenienza, l`et del manufatto e la composizione dell`inchiostro sono gli altri due elementi in gioco, che possono essere sottoposti ad analisi scientifica. Si sa che i falsari usarono talvolta pezzi di papiro antico ritrovati non scritti, ma si tratta di piccoli frammenti: difficile pensare a un pezzo di simili dimensioni.
La composizione dell`inchiostro importante: quello antico sostanzialmente nerofumo di composizione vegetale, mentre in seguito si usarono inchiostri fatti di polvere di ferro. L`analisi ci dir a quando risale il papiro e quale inchiostro stato utilizzato per scriverlo.
E veniamo al testo, di cui rimangono parti di cinque colonne:
le prime due contengono un proemio che discetta sullo statuto intellettuale e il valore della geografia; della III restano solo poche sillabe; le colonne IV e V recano un`introduzione
alla geografia della Spagna. Quest`ultima contiene un passo citato da fonti tarde come appartenente al II libro dell`opera geografica perduta di Artemidoro di Efeso, vissuto fra II e I sec. a.C.: questa la base dell`identificazione.
forte la differenza stilistica fra il proemio e l`esposi-
zione delle colonne IV e V: il primo scritto in uno stile pretenzioso, concettoso e barocco", pieno di immagini e di frasi
a effetto, totalmente peculiare e, si pu ben dire, di dubbio
gusto; la seconda scritta in una prosa semplice e descrittiva
della realt geografica.
L`autore sa dunque manipolare molto bene la lingua d`arte del suo tempo: ma perch mai un falsario avrebbe dovuto scrivere in un modo cos idiosincratico e non in uno stile pi comune?
Su lingua e stile si sono appuntate doviziose osservazioni di
Canfora e dei suoi collaboratori, tese a mostrare che lessico,
fraseologia e usi linguistici sono tardi, come testimonierebbero
i paralleli in autori vissuti molti secoli dopo l`epoca di Artemidoro. Su questo punto cruciale l`edizione critica che
sta per apparire si giover dell`intervento di Albio Cesare
Cassio, che sicuramente una delle autorit di maggior
peso e reputazione internazionale per quanto riguarda la storia della lingua greca e la filologia classica. Le indiscrezioni
(e le discussioni fra colleghi grecisti) fanno capire come il verdetto vada a favore dell`identificazione di un testo
autentico della tarda et ellenistica, nel quale sono presenti
i tratti della prosa d`arte dell`epoca. Accade in effetti
di frequente che un nuovo testo rechi testimonianza di un
termine o di un uso linguistico prima testimoniati solo assai
tardi e che invece si rivelano ben pi antichi, dal momento
che la gran parte della letteratura greca antica perduta.
Di discussioni sull`autenticit o meno di un`opera piena
la storia della letteratura e dell`arte e l`esperienza insegna
che l`analisi scientifica e quella linguistico-filologica
ciascuna da sola rischiano di non risolvere i dubbi. Capita
tuttavia che si pronuncino in accordo: in questo caso anche
lo studioso prudente trova motivo per schierarsi.



news

17-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news