LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Via libera al Codice dalla Camera
Stefano Miliani
L’Unità 7/3/2008

Il Codice dei beni culturali rivisitato dalla commissione presieduta da Settis, che ha riscritto soprattutto i capitoli su come poter intervenire o non intervenire sul paesaggio, ha avuto ieri il via libera all'unanimità della Commissione ambiente della Camera. L'altro giorno lo aveva approvato la Commissione cultura del Senato. Erano tutti passaggi necessari e vincolanti. A questo punto il testo che ha modificato importanti porzioni del Codice elaborato e rielaborato quando era ministro Urbani è riuscito ha imboccare la strada con luce verde e dunque la caduta del governo Prodi per fortuna non lo ha stoppato. Con le Regioni, a partire da quella toscana, si è consumato un braccio di ferro sulla tutela e sulla possibilità di intervenire sul paesaggio. Il Codice riscritto subordina allo Stato e a un indirizzo unitario la tutela e la responsabilità finale di ogni intervento sul paesaggio. E qui ha vinto l'impostazione voluta da Settis e sorretta da Rutelli. Un indirizzo contestato da diverse Regioni in quanto, a loro parere, ne minava l'autonomia. Ma - salvo una verifica più approfondita - qualcosa le amministrazioni pare abbiano ottenuto. Sui piani paesaggistici Stato e Regioni dovranno pianificare come intervenire sentendosi obbligatoriamente l'un con l'altro. Lo Stato non potrà mettere vincoli senza sentire le amministrazioni regionali. Resta salvo l'impianto Settis: per intervenire sul paesaggio occorre un permesso. Un punto è però da chiarire: se una soprintendenza non dà risposta entro 120 giorni a un progetto che gli viene sottoposto il progetto procede comunque?
«Abbiamo impedito lo stravolgimento del nuovo codice che rischiava di passare con modifiche che ne avrebbero annullato l'efficacia», si rallegra Polena della Sinistra Arcobaleno. Ermete Realacci, Pd, che presiede la Commissione ambiente, rafforza il concetto: «Siamo riusciti ad approvare un imperante strumento per garantire l'integrità del territorio dalle speculazioni, dall'abusivismo edilizio e dal degrado».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news