LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sardegna - Siti archeologici, cambia la gestione
GIANFRANCO ATZORI
L'Unione Sarda 07/03/2008

Il vicesindaco: i posti di lavoro garantiti sino ad oggi dalla cooperativa sono salvi. Puntiamo a creare il biglietto unico per visitare tutti i siti. Gli scavi di Tharros saranno gestiti in futuro da una fondazione che potrebbe essere attiva gi da questestate. Lo ha deciso il Consiglio comunale approvando atto costitutivo e statuto proposti dalla Giunta. Il nuovo ente si occuper non solo della gestione del sito di Tharros ma anche del museo Marongiu, della torre spagnola, della chiesa di San Giovanni e della chiesetta ipogeica di San Salvatore. Uniniziativa - ha spiegato il vicesindaco Sandro Murana - che mira a una gestione unitaria dei beni culturali del territorio guardando per il futuro al rilascio di un biglietto unico . Finora la biglietteria degli scavi e del museo era gestita da un coop che alcuni anni fa vinse un appalto bandito dal Comune. LA NOVIT. La nostra scelta - ha detto lassessore alla Cultura Barbara Poddi - stata quella di ricorrere a una gestione indiretta dei beni culturali. E la fondazione, della quale il Comune socio unico, ci sembrata lo strumento migliore per la sua praticit e per i benefici anche di natura fiscale. Non stata dunque una via obbligata dato che vi erano diverse altre possibilit di gestione, come ad esempio laffidamento del servizio attraverso gare dappalto, com avvenuto fino ad oggi . Che prevede lassorbimento da parte della fondazione di quella parte del personale - ha spiegato Murana - che fino a ieri, lavorando per la cooperativa che gestiva il servizio, si occupato dello specifico settore. Dunque, con la fondazione non verr perso un solo posto di lavoro. Anzi, volendo, questi verranno tutelati, dato che nellultima gara dappalto, la cooperativa Penisola del Sinis riusc a prevalere di misura su una agguerrita concorrenza arrivata anche dalla penisola ma che in futuro potrebbe giungere anche dallestero. LO STATUTO. Il patrimonio archeologico - ha aggiunto il vicesindaco - uno dei principali fattori turistici del nostro territorio. Va detto infatti che Tharros uno dei cinque in Sardegna che produce utili. Si tratta dunque di sostenere e rafforzare la gestione in modo che si crei energia indotta a favore delleconomia locale: ambiente e enogastronomia. Un aspetto fondamentale dello statuto della nuova fondazione riguarda gli organi sociali che saranno vincolati al mandato politico degli amministratori. Un aspetto politico importante e visto che mancano due mesi alla conclusione del mandato della Giunta, toccher ai nuovi eletti fare le nomine. stata la nostra una scelta responsabile - ha puntualizzato Sandro Murana - in antitesi a certe prassi utilizzate dalla politica.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news