LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Sanit, Cultura, Territorio le mani Mpa sulla Regione
VENERD, 07 MARZO 2008 LA REPUBBLICA - Palermo



La denuncia di Cracolici: "Stanno rimettendo in circolo strutture cancellate"



E Lombardo lancia la sua campagna acquisti






--------------------------------------------------------------------------------

Una reggenza da un lato, un interim dallaltro, Lino Leanza ha messo su un castello di incarichi senza precedenti nella storia della Regione: governatore e insieme assessore ai Beni Culturali e alla Sanit. Basterebbe questa circostanza a illustrare quanta influenza abbia lMpa, di cui Leanza segretario, sullattivit dellamministrazione fino al voto. E come Raffaele Lombardo stia preparando il terreno su cui, se sar eletto, camminer dal 14 aprile in poi. Lultima delega, quella della Sanit, tornata a Leanza con le dimissioni di Lagalla. Sembrava che dovesse essere riassegnata ad Agata Consoli, titolare dei Lavori pubblici e tecnico in quota Udc, ma il governatore vicario che guida la Regione dal giorno delle dimissioni di Cuffaro ha deciso di tenerla per s. A Forza Italia sta bene cos: Leanza offre adeguate garanzie di equilibrio, dice il capodelegazione Dore Misuraca. Anche perch lalternativa Consoli, per i forzisti, avrebbe significato concedere uno spicchio di potere in pi ad Antonello Antinoro, ras della Sanit dello scudocrociato. E proprio non entusiasmava. Ma ora il centrosinistra comincia a sentire puzza di bruciato. E il primo a sparare stato il capogruppo del Pd Antonello Cracolici, che ha scritto una lettera proprio a Leanza per dire che il governo dovrebbe limitarsi ad operare in regime di ordinaria amministrazione e invece sta tentando di aggirare le norme che stabilivano che le strutture che sanitarie che al primo luglio 2007 non erano in possesso dei requisiti previsti sarebbero state escluse dal regime di accreditamento e quindi non avrebbero pi potuto operare in convenzione con il sistema sanitario. In pratica, secondo Cracolici, nel clima confuso della campagna elettorale si stanno facendo rientrare dalla finestra le strutture che non hanno rispettato la legge. Saverio Ciriminna, dirigente generale dellispettorato sanitario della Regione, nega qualsiasi manovra occulta. Ma nei fatti c una pressione di quindici case di cura, la maggior parte catanesi, che con un decreto di dicembre erano state escluse dallaccreditamento e che ora chiedono di rientrare nel grande giro dei finanziamenti. Leanza formalmente non si esprime ma ha gi definito troppo rigide le norme che hanno portato allesclusione di queste strutture e al conseguente taglio di 1.100 posti letto, di cui 400 solo nel Catanese. Lassessorato sta cercando unintesa con lAiop, lassociazione degli ospedali privati guidata da Barbara Cittadini (moglie di Misuraca), ma la soluzione difficile perch le case di cura accreditate a questo punto temono di dover sobbarcarsi il taglio dei posti letto. Una partita che anche elettorale, come la trattativa sul contratto dei regionali che Leanza ha avocato a s o come lassunzione di 105 precari prevista da un bando del dipartimento Territorio guidato da Pietro Tolomeo, dirigente in quota Mpa.
Il movimento per lautonomia mette le mani sulla Regione, in attesa che si celebri lauspicata staffetta: via Leanza, dentro Lombardo. E per questobiettivo partita una campagna acquisti in grande stile. Lultimo arrivo quello di Giuseppe Arena, ex vicesindaco di Catania in quota An. Ma in questi giorni altri esponenti di Alleanza Nazionale come Mimmo Russo, ex forzisti come Nicola Barone, ex Udc come Nicol Nicolosi, socialisti come Maurizio Ballistreri e Giuseppe Lauricella, si muovono verso il movimento di Raffaele Lombardo. Ma il "colpo", per lMpa, si chiama Ferdinando Latteri, deputato del Pd che ha lasciato Veltroni e che probabilmente sar candidato alla Camera dagli autonomisti. Il movimento di Lombardo lascia le porte aperte ai delusi del Pd. E non a caso, la terza lista in cantiere dellMpa, si chiama "democratici autonomisti".
e. la.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news