LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Mariano. Necropoli romana nellalveo della roggia
Roberta Busnelli
La Provincia Como - 05-03-2008

MARIANO Gli archeologi avevano ragione: la Roggia Vecchia sta restituendo reperti di tombe risalenti allepoca romana, riconducibili tra il I e il II secolo dopo Cristo. Indiana Jones ha colpito anche a Mariano Comense, portando in via Segantini dove sono in corso gli scavi un alone di fascino e di mistero che spinge parecchi curiosi a fermarsi lungo gli argini del corso dacqua per guardare gli esperti al lavoro e fare un salto indietro nel tempo di 2.000 anni. Che ci fosse la necropoli, eravamo praticamente sicuri spiega Stefania Jorio funzionario della Soprintendenza Archeologica della Regione Lombardia, responsabile per la provincia di Como -: adesso si tratta di capire lentit dei ritrovamenti che sinora hanno dato risultati pi che incoraggianti. Da quando abbiamo iniziato i lavori, cio il mese scorso, abbiamo gi individuato cinque tombe e pensiamo che procedendo con gli scavi, verso lingresso della via Segantini, le scoperte aumenteranno. I lavori della Soprintendenza stanno procedendo in parallelo con limpresa che si aggiudicata le opere per il rifacimento dellalveo della Roggia Vecchia nel tratto che corre alle spalle del cimitero: oltre alla sistemazione per la sicurezza idrogeologica del corso dacqua (per la quale gi stata completata loperazione di pulizia degli argini rimuovendo i rovi e le essenze arboree), verr realizzata anche una pista ciclo-pedonale e inoltre la riqualificazione dellintero tratto terr conto anche della presenza delle antiche macine, pietre a forma circolare forate al centro, che un tempo venivano utilizzate proprio per contenere gli argini. Il metodo che abbiamo utilizzato semplice spiega larchitetto Jorio -: il lavoro dellescavatore viene sorvegliato dagli archeologi che capiscono immediatamente se ci si trova in prossimit della necropoli da diversi elementi. Cambia, infatti, il colore del terreno ed affiorano i carboni. Nel caso di Mariano, la profondit di scavo con i mezzi meccanici si fermata a un metro e mezzo sotto al livello stradale e a quel punto iniziato il lavoro degli esperti che procedono manualmente. Finora sono affiorati reperti riconducibili a cinque tombe, quasi tutte a cremazione, che consistono in oggetti in ceramica che erano praticamente le urne contenenti le ceneri dei defunti. In alcuni punti ci sono anche i segni delle cremazioni che avvenivano sul posto e inoltre abbiamo trovato degli oggetti che facevano parte dei corredi funebri. Il compito degli archeologi, in questo caso la Sap, Societ Archeologica con sede a Mantova cui la Soprintendenza ha affidato i lavori, quello di fotografare quello che scoprono e recuperare le testimonianze storiche che poi verranno sottoposte ad analisi specifiche per la datazione precisa. Una volta rimossi i reperti, la ditta incaricata dal comune potr proseguire con le opere di salvaguardia idrogeologica. Siamo molto soddisfatti di come procedono i lavori che erano stati concordati con il comune conclude Stefania Jorio : sicuramente queste scoperte rallenteranno il programma del cantiere, ma le condizioni erano chiare sin dallinizio. I primi ritrovamenti in citt di queste tombe risalgono al 2003 quando, scavando in un punto diverso della Roggia Vecchia durante un periodo di particolare secca, sulle sponde emersero delle fosse contenenti vasi e ceramiche allinterno delle quali furono trovati resti di cremazioni. La Soprintendenza ritiene che la Roggia Vecchia tagli in due una necropoli sotterranea e finora i ritrovamenti accertati dagli archeologi sembrano confermare questa tesi. Insomma i ritrovamenti di questi giorni sembrano solo linizio. Quasi certamente con il proseguimento degli scavi torneranno alla luce reperti di sicuro valore e interesse storico-archeologico.



news

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

20-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news