LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - "Decoro, sala operativa modello Giubileo"
GIOVANNA VITALE
MARTEDÌ, 04 MARZO 2008 LA REPUBBLICA - Roma





Rutelli: "Interventi in tempo reale sui disagi in città". Patto con Socialisti e Radicali






--------------------------------------------------------------------------------

Preme sull´acceleratore il candidato sindaco del centrosinistra, Francesco Rutelli. E in un giorno solo, ieri, annuncia ben tre novità in grado di mettere il turbo alla sua macchina elettorale. Intanto, subito dopo la tornata amministrativa, l´entrata in vigore di un codice del decoro urbano e di una grande sala operativa, "Sistema Roma", per monitorare manutenzione, pulizia, eventuali situazioni di degrado in città. Poi, «importanti accordi con altre forze politiche» finalizzati ad allargare la coalizione formata da Pd, Sinistra e Idv: in serata è arrivato l´ok dei Socialisti che sull´altare dell´alleanza hanno sacrificato la corsa a primo cittadino di Franco Grillini, così come potrebbe accadere a Willer Bordon grazie all´apparentamento dell´Unione democratica per i consumatori, nonché ai Radicali. Infine la nascita della lista civica per Rutelli, che ha come primo obbiettivo «la liberalizzazione dei servizi pubblici locali: trasporti, acqua, luce, gas» e schiererà tra gli altri Adriano Panatta, gli attori Francesco Siciliano ed Enzo De Caro, Vittorio Pavoncello della comunità ebraica, il professor Alberto Gambino e i due ex civica "per Veltroni" Antonio Saccone e Carlo Fayer.
Nomi che si incrociano con quelli della lista democratica in corso di formazione. Oltre alla new entry Massimo Brutti che sarà numero 1, si fa strada un´altra candidatura di grande richiamo: l´ex assessore all´Urbanistica Giancarlo D´Alessandro. Al fianco del quale dovrebbero correre anche Serena Visentin (provenienza Margherita), l´ex civico Fabrizio Panecaldo, l´ex consigliere verde Franco Figurelli, l´ex Udeur e presidente del consiglio comunale Mirko Coratti. Mentre lasciano il Campidoglio per candidarsi a Palazzo Valentini l´ex assessore all´Ambiente Dario Esposito che abbandona i Verdi per aderire al Pd, l´ex capogruppo capitolino Pino Battaglia, il consigliere Nicola Galloro.
«Siamo consapevoli», ha spiegato ieri il vicepremier presentando alla stampa manifesti e slogan della campagna appena iniziata, «che dopo i buoni risultati raggiunti dalla giunta Veltroni bisogna mettere in campo una vasta riorganizzazione della macchina capitolina che sovrintenda alla cura e alla pulizia». Perciò «adotteremo un codice del decoro urbano che definisca con precisione compiti e responsabilità, prevedendo incentivi per chi collaborerà alla manutenzione, e creeremo una grande sala operativa dove far arrivare in tempo reale tutti i dati su disservizi, disagi, degrado, quartiere per quartiere: una sorta di occhio dell´amministrazione sulla città». L´equivalente della «Sala situazioni che c´è stata durante il Giubileo», ha proseguito, «solo che effettuerà non un controllo straordinario bensì ordinario della vita di Roma». Tenendo presente che «tra le nostre priorità c´è anche la lotta all´abusivismo commerciale».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news