LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LOMBARDIA - Cemento sul lago: un invito a non mollare
29 FEBBRAIO 2008, LA PROVINCIA



Cara Provincia, ci sono anche notizie positive ogni tanto. Qualche giorno fa leggevo che l'area attualmente occupata dai detriti dell'ex Ticosa sarà ricostituita a bosco con la piantumazione di, se non ricordo male, 4500 alberi. Stiamo a vedere se accadrà realmente. Oggi leggo che il ministero dei beni ambientali ha bloccato un cantiere a Gera Lario ridimensionando il progetto iniziale. Certo ci sarebbe da chiedersi dov'è stato il ministero in questi anni di scempi e brutture. Altra considerazione: ma con la legge del 1997 che di fatto delega alla Regione e poi ai Comuni la decisione su cosa fare dei propri terrenni non si diceva che la Sovraintendenza ai beni culturali e ambientali avesse molto meno potere? È chiaro che l'emergenza cemento sul lago riguarda tutto il lago e non solo il ramo di Como (su cui si è concentrata maggiormente la vostra inchiesta). È anche vero che ormai è evidente da che parte stiano gli abitanti del lago. In ogni paese nascono comitati per la difesa del verde e delle rive e si raccolgono firme per bloccare cantieri troppo invasivi. Bene così non molliamo! Si possono fare molte cose per contrastare la volontà di pochi che non vedono la bellezza dei nostri luoghi ma solo soldi, cemento, villette bifamiliari, palazzine eccetera. Di sicuro i "costruttori" troveranno persone ben consapevoli e sicure delle proprie idee. Questo ormai è un dato di fatto. Piergiuseppe Perlasca e.mail Caro signor Perlasca, intanto un po' di cronaca, con qualche piccola precisazione. In Ticosa non crescerà proprio nessun albero. Quantomeno, non i 4500 cui fa riferimento lei. Nell'articolo si raccontava dei 2500 che saranno collocati a giugno nella discarica di Pozzolo Formigaro, due passi da Novi Ligure, destinazione finale dei celeberrimi detriti comaschi. Esaurito il suo compito, la discarica sarà sottoposta a un trattamento di recupero ambientale che prevede, appunto, nuove piantumazioni. Detto questo, veniamo al lago. Perché il suo invito a non mollare questo giornale lo rilancia, come saprà, già da diversi mesi. Non si può che stare dalla parte di chi raccoglie firme per bloccare cantieri, anche se i margini per essere ottimisti sono strettini. La tutela del paesaggio è uno dei pochi ambiti in cui il principio di sussidiarietà, sotteso al concetto di federalismo, ha fatto più danni che altro. È vero, le Sovrintendenze hanno perso potere e, in molti casi, le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. I Comuni, che decidono, sono sempre a corto di soldi e sono molti i sindaci disposti a chiudere un occhio, soprattutto su progetti che garantiscano cospicui oneri di urbanizzazione. Ecco perché, forse, sarebbe meglio che Ministero e Sovrintendenze tornassero a occuparsene direttamente.

Stefano Ferrari s.ferrari@laprovincia.it



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news