LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA - Satiro al Te? Piuttosto barricate
Igor Cipollina
Gazzetta di Mantova 28/2/2008

Il sindaco di Mazara contro il prestito. Chieder i danni a Mantova

E pronto a incatenarsi. Di pi, ad alzare le barricate. Il sindaco di Mazara del Vallo, Giorgio Macaddino, una furia: di prestare il Satiro Danzante a Mantova non ne vuole proprio sapere. Passi per il Giappone, dove la scultura venne esposta nel 2005, e passi pure per il Lou-vre, dal quale l'opera torn nel giugno del 2007, ma adesso basta. L'assessore regionale ci aveva assicurato che il Satiro non si sarebbe pi mosso, tuona Macaddino che ora minaccia denunce per il danno alla sua Mazara.
Una storia tutta italiana, in cui l'arte inciampa nella politica e le promesse scavalcano la burocrazia. A raccontare la sua versione lo stesso Macaddino, protagonista ieri di una conferenza di fuoco. Raggiunto al telefono, conferma e rilancia: Sono pronto a citare per danni chi ha usato il logo del Satiro su siti e brochure senza averne l'autorizzazione. Citare chi? Gli organizzatori della mostra "La Forza del Bello", per colpa loro abbiamo gi avuto delle disdette. Sapendo che non ci sar il Satiro, la gente non vuole pi venire a Mazara.
Questo l'epilogo, per raccontare l'inizio della vicenda bisogna tornare indietro di alcuni mesi. Giugno 2007, di ritorno da Parigi il Satiro fa tappa a Palermo per essere esposto a Palazzo dei Normanni, la sede dell'Assemblea regionale siciliana in festa per i suoi primi 60 anni. L'assessore ai beni culturali Lino Leanza plaude all'iniziativa e annuncia lo stop ai prestiti fuori dall'isola: Basta svendere le nostre opere dichiara . Che vengano qui i turisti a pagare per vedere i nostri tesori come fanno a Roma, Milano e Parigi. Detto fatto, la nuova linea viene codificata in una direttiva rigorosa.
A questo punto la vicenda s'intreccia con i lavori di adeguamento dei locali che ospitano il Satiro a Mazara. Per dirne una, il museo non nemmeno climatizzato. Esiste un progetto della sovrintendenza, ma mancano i fondi. Quarantacinque giorni fa l'assessore Leanza mi chiama e mi dice guarda che siamo pronti per iniziare i lavori riferisce il sindaco , i 400mila euro vengono da un'azienda privata, la Riello. In cambio per il Satiro deve essere esposto a Mantova.
Macaddino perplesso - cos racconta - ma acconsente a individuare una soluzione. Fa i suoi calcoli, sonda gli umori dei mazaresi e, alla fine, detta le sue condizioni: perch il Satiro venga prestato a Mantova, chiede un milione e 500mila euro per rimettere in sesto il vecchio municipio che si affaccia sulla piazza. Vuole farne un palazzo della cultura, da animare con un calendario di eventi che attraggano i turisti da marzo a luglio (il periodo della mostra a Palazzo Te). La proposta accolta, ma non formalizzata attraverso impegni scritti.
Poi accade l'imprevisto: il governo di Tot Cuffaro arriva al capolinea, Leanza assume la reggenza pr tempore e Mazara diventa l'ultimo dei suoi problemi. E adesso? Posto che il Satiro appartiene all'umanit in generale e la competenza della Regione argomenta Macaddino , bisogna interpellare l'amministrazione del Comune dove l'opera risiede stabilmente. Per la responsabilit residua che mi compete, mi opporr al prestito, e se ci non dovesse essere sufficiente mi aggrapper al Satiro, far le barricate.
Cos Mazara, e Mantova? Dal Centro di Palazzo Te preferiscono non commentare. Ma, pare di capire, la cosa non finisce qui.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news