LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, Metro C. Verso il si, Stefano De Caro: la linea si far
Paolo Brogi
Corriere della sera Roma 29/2/2008

Ho sentito i pareri Sono pronto a dare il via libera
Parla il direttore generale del ministero

La metro C si far. Sto per dare il via libera. Con tutte le cautele necessarie, come mi stato appena ricordato dal Comitato di settore dei beni archeologici che ho appena interpellato....
Decisione sofferta, per un archeologo di fama, come Stefano De Caro. Il Direttore generale per i beni archeologici del ministero dei Beni culturali, De Caro, ha deciso di dare il via libera ai lavori nel tratto tormentato del centro citt. Lo anticipa in questa intervista. De Caro che subentrato da pochi mesi nel delicato incarico ad Anna Maria Reggiani vanta un lungo passato di custode e valorizzatore di beni archeologici in Campania, come sovrintendente e come scavatore in aree prestigiose come Oplontis. Il suo s il s di chi sa bene che cosa si pu nascondere nel sottosuolo di una citt come Roma.
Sicuro del suo orientamento?
Certo. E non perch stiamo parlando di Roma. Per me una "taberna" di Roma importante quanto il "capitolium" di Brescia. Ma qui dobbiamo far fronte a una delle opere pi importanti della citt capitale....
a lei che spetta l'ultima parola in questa discussione sul da farsi? Insomma il s o no alla Metro C dipende dal suo ufficio?
S, per quanto riguarda il rinvenimento di beni archeologici la legge prevede cos..
Riassumiamo la pratica. Lei ha ricevuto poco tempo fa il rapporto sugli scavi archeologici della Metro C del sovrintendente archeologico di Roma, Angelo Bottini. Che cosa le ha chiesto il sovrintendente?
Il sovrintendente archeologico ha correttamente esposto il quadro delle testimonianze archeologiche emerse durante gli scavi nel settore centrale della metto C. E con correttezza ha chiesto di esprimere una decisione complessiva sul problema, non tanto per questo o quel ritrovamento, ma in generale. Insomma, fermare tutto. Oppure spostare i manufatti, ove possibile. O ancora, demolirli. Com' noto, infatti, la realizzazione delle stazioni della metto permette una certa flessibilit, mentre quella dei pozzi verticali consente solo dei s o dei no.
E allora? La linea, nel tratto centrale, interessata dovunque da questi problemi?
S, tutta la linea propone gli stessi interrogativi. E a questo punto anch'io, per non dover decidere in solitudine, li ho posti a mia volta al Comitato di settore tecnico-scientifico dei beni archeologici. Che fare in generale? Ho chiesto un responso di valore consultivo, certo, ma molto importante per me. Ricordo che nel comitato siedono col presidente Giuseppe Sassatelli, archeologo dell'universit felsinea, i colleghi Andrea Augenti, sempre di Bologna, Mario Torelli dell'universit di Perugia e Irene Berling....
Che cosa le hanno risposto?
Si sono riuniti quattro giorni fa e hanno espresso un parere favorevole alla prosecuzione dei lavori della linea C. Il loro parere, che mi stato anticipato verbalmente e che sar redatto formalmente tra breve, prevede per che si proceda con tutte le cautele necessarie....
Insomma "Adelante, Pedro, con juicio"...
Beh, se volete metterla cos...Il fatto che da questo momento in poi non si pu pi giocare a rimpiattino con i problemi. Per scendere gli interventi richiedono a questo punto la creazione di paratie stagne, insomma diventano interventi invasivi, i muri che s'incontrano vengono tagliati...Naturalmente d'ora in avanti noi chiederemo sempre di optare per le soluzioni meno distruttive e cercheremo di spostare tutto ci che si pu spostare.
Quando render ufficiale la sua decisione? Entro pochi giorni. Non teme sollevazioni e proteste di altri archeologi?
Spero che tutti si facciano guidare dalla ragione e dal senso di reponsabilit.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news