LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Il metr frena su 7 stazioni. La via crucis della linea C
Ilaria Sacchettoni
Corriere della Sera Roma 29/2/2008

La lettera Italia Nostra rende noto il documento inviato ai Beni culturali
La soprintendenza: minacciato il patrimonio archeologico

Dopo le indagini archeologiche, il parere della soprintendenza: no a stazioni tra Colosseo e piazza Paoli

Conclusa la "fase 1" delle rilevazioni archeologiche, la soprintendenza si esprime sulla tratta centrale della metro C. Non si pu fare, spiega. Almeno non secondo il progetto intrapreso da Metropolitane per Roma srl. Alla profondit indicata,con la tecnica scelta, per l'estensione ipotizzata, significherebbe sacrificare (interamente e per sempre) mura, pozzi, condotte, edifici imperiali o tardo repubblicani come pure la tomba di Agricola, sotto via Sora e la domus a 15 metri di profondit di via Cesare Battisti. La salvaguardia del patrimonio fra San Giovanni e corso Vittorio Emanuele, impone alcune modifiche al progetto di Roma Metropolitane srl (in parte gi finanziato). La relazione si conclude con un invito alla decisione rivolto al ministero dei Beni culturali (da cui dipende la sovrintendenza stessa) che finora, non si espresso (bench la relazione sia del 24 gennaio scorso). La soluzione al problema, fra l'altro, potrebbe riguardare l'ex ministro ogni giorno di pi, con un curioso paradosso politico: infatti il Rutelli-sindaco potrebbe esigere dal suo successore al ministero, quella decisione che il Rutelli-ministro non ha intrapreso, dilatando i tempi dell'opera.
Mentre l'associazione Italia Nostra rende pubblica la relazione della soprintendenza ai Ben archeologici, ecco verificarsi quello che cinque anni fa, era stato previsto con meticolosa puntualit dagli stessi uffici. E pressoch certo che, in alcuni casi, si incontreranno rilevanti strutture archeologiche... con ampi margini d'incertezza e variazioni del progetto in corso d'opera. Constatazione recente? Non proprio. Sono le parole utilizzate, nel 2003, dal soprintendente Adriano La Regina nel trasmettere il progetto sulle stazioni centrali della metro C, a ministeri e uffici comunali competenti.
Ed ecco quello che la stessa soprintendenza, diretta dal nuovo Angelo Bottini, ha appena comunicato a comune di Roma (assessorato alla Mobilit), ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, regione Lazio e Consiglio dei ministri: L'approvazione dei progetti definitivi si tradurr nell'avvio dei lavori che porteranno all'inevitabile distruzione di ampie porzioni del tessuto archeologico. Roma si ritrova alle prese con l'amletico realizzare o conservare?, aggravato dalla presenza di una falda acquifera certificata dalle stesse indagini preliminari. Avendo gi incassato una prima vittoria nella battaglia per la trasparenza e l'informazione (Contro di noi anche il difensore civico di Roma), il presidente Carlo Ripa di Meana, si esprime: Le dimensioni "giurassiche" di questo progetto e una scelta arrogante e superficiale sulla tecnologia da adottare, hanno prodotto oggi questo risultato. Ora necessario progettare in modo diverso quanto serve alla citt. Un "non possumus" alle scelte di progettazione attuali che non intende alimentare polemiche politiche (bench una riflessione sulla responsabilit dei maggiori nomi della politica italiana coinvolti forse opportuna ammette alla fine Ripa di Meana) n rimettere in discussione la soluzione sotterranea al problema mobilit (e polveri sottili). Italia Nostra si pronuncia per una nuova valutazione d'impatto ambientale e una metro C realizzata diversamente, con un know how che (sorpresa) il comune di Roma possiede gi in casa propria. Rivela Antonio Tamburrino Consigliere della sezione Roma di Italia Nostra: Questo il progetto per una metropolitana di vecchia generazione. Alla ferrovia sotterranea, si preferisce ora il modello dell'"ascensore sotterraneo". Sarebbe sufficiente impiegare il pi virtuoso modello torinese. Lo stesso comune di Roma rinnega il modello C nella relazione in merito alla linea D per la quale ha gi approvato un project financing. Eppure "C" e "D" appaiono secondari rispetto al fattore "M". Chi, cosa (e soprattutto quando) decideranno al ministero dei Beni culturali.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news