LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Forum, le imprese in campo. Sos ai politici: trovate unintesa per il bene della citt
OTTAVIO LUCARELLI
GIOVED, 28 FEBBRAIO 2008 la repubblica - Napoli



Allarme delle associazioni "Evitare un ulteriore colpo di immagine e di credibilit"
Iervolino: "Resto fino al 2011 per portare a termine il mio mandato"
La kermesse della cultura prevista nel 2013: Bassolino media con il ministro Rutelli



--------------------------------------------------------------------------------

Si riapre la trattativa per riassegnare il marchio di "grande evento" al Forum delle culture 2013 che Napoli ha ottenuto dallUnesco dopo un anno di lavoro diplomatico del Comune. Si riapre la trattativa e, dopo la retrocessione decretata dal governo, liniziativa parte dalla Regione con una lettera inviata al ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli. Una lettera in cui il presidente Antonio Bassolino chiede sostanzialmente due cose: recuperiamo per il Forum il marchio nazionale di "Grande Evento" (con relativi fondi, 150 milioni che altrimenti sarebbero tagliati) e gestiamo lorganizzazione con una sinergia tra governo ed enti locali, tra Roma, amministrazione comunale e Regione.
Un lavoro di mediazione per trovare unintesa e per non perdere gli stanziamenti che il governo assegna ai "Grandi Eventi". Il primo passo lo fa la Regione perch nelle scorse settimane il braccio di ferro tra Napoli e Roma ha prodotto solo un grave incidente e non solo diplomatico. Incidente che ha spinto Rutelli a declassare il Forum nellultima riunione del Consiglio dei ministri, con una motivazione durissima: Dal momento che Comune e Regione hanno comunicato nelle scorse settimane di essersi gi dotati di una struttura per la proposta, la valutazione e il monitoraggio delle iniziative connesse allevento, il governo ne ha preso atto e ha formalizzato il rifiuto della nomina del Commissario straordinario previsto dalla legge e designato dallesecutivo nella persona di un funzionario tecnico indipendente dalla politica. Il governo ha revocato la nomina del commissario e, di conseguenza, la dichiarazione di grande evento.
Per prima ha risposto la Iervolino: Andremo avanti con le nostre forze assieme a Regione e Provincia. Vuol dire che tocca a noi difendere lonore della citt e anche del paese. Poi sceso in campo Bassolino avviando la mediazione nei confronti di Rutelli. Ma ieri un documento lo hanno diffuso anche le categorie produttive della citt, dallUnione industriali allAscom, dalla Lega delle cooperative alla Confesercenti, da Casartigiani a Confapi. Un documento in cui il "mondo produttivo di Napoli" riunito nella Consulta provinciale delle imprese ha espresso una forte preoccupazione per il rischio che sia confermata la revoca della dichiarazione di grande evento al Forum internazionale delle culture 2013.
Se il provvedimento dovesse essere confermato - scrive la Consulta - si tratterebbe di un ulteriore e grave colpo, non solo allimmagine, ma anche alla credibilit della nostra citt. Oltre allemergenza rifiuti, si aggiungerebbe lincapacit istituzionale e politica di superare le divergenze. Da qui al 2013 abbiamo tutto il tempo per superare una crisi che sta affondando la citt.
Una crisi che per ora scuote la Regione pi del Comune. Due giorni fa in aula Bassolino ha prospettato la possibilit di chiudere la legislatura in Regione prima della scadenza naturale del 2010 e ieri mattina la Iervolino lo ha invitato a non gettare la spugna: Io andr avanti fino al 2011 per consegnare la citt al mio successore in condizioni migliori rispetto alla situazione attuale e sono convinta che anche Bassolino far altrettanto. Sono convinta che anche lui arriver fino in fondo.
In serata la replica in cui Bassolino ha invece confermato che il suo programma minimo resta fissato per i prossimi dodici mesi: Varare lo Statuto, approvare una nuova legge elettorale con labolizione del "listino" e assegnare le deleghe ai Comuni e agli enti locali. Questo significa avere almeno un anno di lavoro. Dopo si far una riflessione per vedere se ci sono le condizioni per andare avanti oppure se invece pu essere giusto ridare la parola ai cittadini.
Con un ulteriore precisazione: Io non ho detto che penso di andare avanti fino alla fine del 2010 certamente e ad ogni costo, ma che siamo consapevoli di avere di fronte a noi un sentiero stretto. Noi abbiamo comunque il dovere di andare avanti con seriet e per questo abbiamo fatto unoperazione di forte rinnovamento della giunta. Abbiamo di fronte obiettivi impegnativi su cui dobbiamo lavorare con slancio e determinazione a cominciare dalla soluzione dellemergenza rifiuti.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news