LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

EMPOLI. Le bellezze del circondario in mostra a migliaia di visitatori
MARTEDÌ, 26 FEBBRAIO 2008 il TIRRENO - Grosseto - Empoli



Residence, pievi e borghi dell’Empolese-Valdelsa alla Bit

In quale agriturismo del Circondario, in quale residence o casa vacanza trascorrere le prossime ferie pasquali o estive, quali pieve o borghi visitare, quali tesori d’arte andare ad ammirare? Sono queste le domande che si sono posti le migliaia di visitatori che hanno affollato lo stand del Circondario, una ventina di metri quadri, situati all’interno del padiglione dell’Azienda di promozione turistica di Firenze, sotto le insegne della Regione Toscana, alla 28ª edizione della Bit 2008, la Borsa Internazionale del Turismo, che si è svolta dal 21 al 24 febbraio, nel quartiere fieramilano a Rho.
Nel calderone delle offerte, in un fantastico giro del mondo attraverso tutti i continenti, dall’Africa all’America Latina, dall’Europa all’Asia o all’Australia, le proposte del nostro territorio, un turismo in relax, a contatto con la natura, fra colline con uliveti e cipressi, a pochi chilometri dalle grandi città d’arte, certo non potevano non trovare interesse tra gli operatori italiani e stranieri.
Quattro giorni che hanno lasciato il segno della fatica sui due operatori che hanno lavorato, all’interno dello stand. Che ha rappresentato tutti i Comuni dell’empolese-valdelsa e che ha offerto ai visitatori una conoscenza dell’intero territorio, tale da assicurare visibilità a tutti i suoi Comuni, dando informazioni circa i percorsi tracciati sui depliant e sulle opportunità culturali del territorio. «Sono stato sabato alla Bit e per alcune ore nello stand del Circondario, a contatto con i visitatori - dice Alfiero Ciampolini, direttore del Circondario - sono stato testimone di un clima di interesse da parte dei numerosi operatori che sono passati per il nostro stand, in gran parte operatori turistici del nord Italia ma anche tanti stranieri. Ho notato che c’è una tendenza favorevole, segnali di un orientamento positivo che porta ad un moderato ottimismo per le vacanze sul nostro territorio. La Bit è la più importante vetrina turistica, a livello internazionale, alla quale come ente non potevamo mancare. La nostra offerta turistica si esprime sia in termini di recettività ma anche di prodotti locali e di beni culturali. Insieme tutti questi fattori costituiscono un marchio di qualità oggettivo, un valore aggiunto a costi davvero competitivi».
«Faccio rilevare - aggiunge Paola Rossetti, sindaco di Montaione e delegato al Turismo del Circondario - che questo è l’ottavo anno consecutivo che, come Ente autonomo, come Circondario, siamo presenti alla Bit. Vogliamo scommettere sul turismo locale, come fonte di nuove opportunità. Senza dimenticare anche i maggiori oneri per i nostri enti locali, in termini di erogazione di nuovi servizi. Sono fiduciosa per il futuro del nostro turismo perché basato sulla tradizione e sulla qualità dei prodotti. Per godersi rilassanti vacanze nei borghi, tanto numerosi, c’è l’imbarazzo della scelta sull’intero territorio».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news