LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Vola in Giappone anche la Venere di Urbino
Marco Ferri
Il Giornale della Toscana 23/2/2008

Un altro capolavoro custodito agli Uffizi voler in Giappone. A un anno dalla trasferta dell'Annunciazione di Leonardo da Vinci, luned pomeriggio sar impacchettata e spedita anche La Venere di Urbino. Come per la tavola leonardesca, anche la tela dipinta da Tiziano intorno al 1538 sar la star della mostra La Venere di Urbino. Mito e immagine di una dea dall'Antichit al Rinascimento, curata da Maria Sframeli, responsabile dell'Ufficio ricerche del Polo Museale Fiorentino. L'obiettivo dichiarato della mostra ripercorre la fortuna del mito di Afrodite-Venere, dea dell'amore e personificazione dell'ideale di bellezza femminile, nell'arte italiana del Medioevo e del Rinascimento attraverso le opere di alcuni dei massimi maestri dell'epoca. Con questa giustificazione, voleranno in Giappone - e saranno visibili nel Museo Nazionale di Arti Occidentali a Tokyo, con la sponsorizzazione del grande giornale Yomiuri Shimbun, dal 3 marzo al 18 maggio - ben 77 opere dall'Italia. Una buona met se ne andranno dai musei fiorentini, che contribuiranno ancora una volta generosamente a un'esposizione in terra nipponica, a cominciare dagli Uffizi, una vera e propria cava di capolavori da spedire in ogni angolo della Terra. Oltre alla Venere di Urbino - che ha gi lasciato gli Uffizi nel 1935, nel 1978, nel 1998, nel 2000, e per ben due volte nel 2003 - lasceranno la Galleria (e difficilmente saranno rimpiazzati) la Venere di Lorenzo Di Credi e la Venere vista di spalle di Annibale Car-racci. Dalla Galleria Palatina di Palazzo Pitti voleranno in Giappone la Venere che pettina Amore di Giovanni da San Giovanni mentre dal Museo Bandini di Fiesole partiranno i Trionfi dell'Amore e della castit di Jacopo del Sellaio; e ancora la Galleria dell'Accademia si priver della Venere realizzata da Pontormo su disegno di Michelangelo Buonarroti. Altri prestiti vedranno protagonisti - si fa per dire - il museo Archeologico, Palazzo Davanzati e il Museo degli Argenti di Firenze, la Biblioteca Estense di Modena, l'Accademia di Brera di Milano, le gallerie Borghese e Barberini di Roma. Parte del materiale gi giunto a destinazione, mentre alcuni pezzi (come la Venere di Urbino) se ne andranno luned prossimo. Ancora una volta si ripresenta l'irrisolto problema della regolamentazione dei prestiti dei capolavori. Questa mostra - incentrata sul mito e l'immagine di Venere - non dice assolutamente niente di nuovo a livello scientifico. Non fosse altro che si tratta, in parte, della fotocopia della mostra Il mito di Venere presentata a Cipro nel 2003 e che poi peregrin tra Parigi e Bari. Quindi i motivi e gli interessi per mettere a rischio, un'altra volta, alcuni dei pi apprezzati capolavori degli Uffizi sono di altra natura. Senza contare che l'accordo per questa mostra in Giappone - voluta in larga parte dal Ministero degli Esteri italiano - fu siglato dall'ex-ministro della cultura Buttiglione il quale, come il suo successore Rutelli, ha agito con un po' di leggerezza. Se infatti a Rutelli possiamo riconoscere la volont di regolarizzare il prestito dei capolavori (con l'istituzione della cosiddetta commissione prestiti), va anche detto che alle parole non sono seguiti i fatti e oggi i soprintendenti italiani sono liberi di prestare a destra e a manca ogni tipo di opera, compresi i capolavori identitari di un museo, quelli che la legge dovrebbe tutelare con particolare attenzione. Dovrebbe, se qualcuno - quella legge - la applicasse alla lettera.



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news