LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Certosa il museo non riapre
Giovanni Scarpa
La Provincia Pavese 22/2/2008

Il sindaco: «Ci sono problemi sul passaggio delle competenze» Non c'è neppure un custode che consenta la visita ai tesori

CERTOSA II museo resta chiuso e nessuno ne sa più niente. A quattro mesi dalla protesta di alcuni visitatori che trovarono le porte sbarrate, l'accesso continua a rimanere una chimera. E l'arrivo della stagione turistica è alle porte. Ma, ad oggi, l'unico movimento che si registra è l'interrogazione parlamentare, sempre nell'ottobre scorso. Poi, di nuovo, il silenzio. Caduta nel vuoto anche la proposta del Comune, di gestire lo spazio facendo però pagare un biglietto per far fronte ai costi di gestione.
«Ci sono ancora alcuni punti da chiarire sul passaggio di consegne delle competenze dalla Sovrintendenza alla direzione regionale per i Beni culturali — spiega il sindaco, Bruno Garlaschelli —. Abbiamo chiesto un incontro, ora, fra i vari enti per cercare di capire come accelerare i tempi perché l'obiettivo sarebbe quello di riaprire il museo prima dell'estate». Un passo indietro. A metà ottobre alcuni turisti denunciarono l'impossibilità visitare il sito perché, all'epoca, il custode era in ferie. Iniziò, come sempre, il rimbalzo di responsabilità. La Sovrintendenza ai Beni culturali e paesaggistici chiarì che non era suo compito quello di garantire il buon funzionamento e la gestione del museo, perché la sua competenza si limitava alla tutela e alla salvaguardia del patrimonio.
Ma quale fosse l'ufficio del ministero preposto a tale funzione, nessuno seppe indicarlo con precisione. Qualcuno parlò della direzione generale per i Beni librari e gli Istituti culturali. Altri dell'Archivio di Stato. Ma, al di là delle competenze, il vero problema era e resta quello dei soldi. In altre parole, mancano i fondi per gestire al meglio i musei. Non solo quello della Certosa. Perché per farlo funzionare bisogna non solo pagare il personale, ma anche prevedere sistemi di sorveglianza e manutenzione. In ogni caso, la Sovrintendenza segnalò a Roma la vicenda. Ed infatti, qualche giorno dopo, la questione trovò eco anche alla Camera, grazie ad un'interpellanza parlamentare che inserì la discussione in seno alla commissione Cultura, scienza e istruzione al primo dibattito utile. Si voleva sapere «quali misure si intendeva prendere per la riapertura del sito artistico dell'abbazia».
Quale risposta sia stata data, se è stata data, nessuno lo sa. Risultato, in quattro mesi nulla è cambiato. Si era interessata del problema anche la Provincia. L'assessore al Turismo, Renata Crotti, si era detta pronta a fare la sua parte «studiando una soluzione» per sbloccare la vicenda. La Crotti, proprio ieri a Milano in occasione dell'apertura del Bit (Borsa internazionale del turismo) ammette però che «tutto è ancora nelle mani del ministero dei Beni culturali». «Purtroppo non c'è niente di concreto — prosegue —. Ma mi informerò al più presto». «Sta andando tutto a rilento, troppo — riconosce pure il sindaco di Certosa —. Il nodo della questione, purtroppo, resta quello del custode e di una guida. Ma prima devono accelerare i tempi per il passaggio di competenze fra un ente e l'altro».



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news