LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Expo priorità per l'Italia»
Nicola Dante Basile
Il Sole 24 ore 22/2/2008

Rimodulate le vacanze scolastiche - L'Enit rilancerà su Napoli

Milano merita di ospitare l'Expo 2015. «Noi tutti siamo impegnati a sostenere questa candidatura», così come Napoli e la Campania «devono assolutamente uscire dall'emergenza rifiuti prima che cominci la stagione turistica». E poiché uno degli obiettivi che il Governo uscente ha perseguito inmateria èia destagionalizzazione dell'offerta «personalmente, come responsabile della politica turistica, ho proposto una diversa articolazione delle vacanze scolastiche già dal prossimo calendario 2008-2009». Un discorso che ha scaldato la platea, quello che ieri il vice presidente del Consiglio e ministro per i Beni culturali Francesco Rutelli ha fatto intervenendo alla Borsa internazionale del turismo (Bit) inaugurata alla Fiera di Milano. Un discorso seguito con grande attenzione dai delegati dei 152 Paesi presenti alla manifestazione, ai quali Rutelli ha rivolto un esplicito invito a votare per l'Expo a Milano.
Signor ministro, quante probabilità ha Milano di vincere la corsa contro Smirne?
La partita è complessa e nessuno sa cosa deciderà il comitato del Bie a fine marzo a Parigi. Certo è che se la competizione è fatta tenendo conto dei servizi offerti, della logistica, della sicurezza, della cultura per Milano non dovrebbero esserci problemi. Quello che non sappiamo è come si orienteranno i 30 nuovi Paesi di area asiatica e islamica entrati a fare parte da quest'anno del Bie.
Tornando alle questioni più interne, l'immondizia a Napoli continua a tenere banco, mentre i tour operator registrano disdette nelle prenotazioni turistiche. Si può, in queste condizioni, parlare di rilancio dell'immagine internazionale dell'Italia?
Voglio essere fiducioso. Penso che fra due mesi la situazione sarà normalizzata. In previsione, ho invitato l'Enit a predisporre un progetto per promuovere il rilancio del turismo in Campania. Che dovrà partire, però, a crisi immondizie risolta. Quanto all'immagine dell'Italia, ho la netta sensazione che, all'estero, abbiamo molti amici che ci vogliono bene: basta vedere quanto spazio dedicano i giornali esteri alla nostra cultura, al successo del rientro dei tesori trafugati.
Ma questo non basta a tracciare un bilancio positivo. La sensazione è che nel turismo di casa nostra prevalga ancora molta frammentazione, se non addirittura improvvisazione.
La voce turismo in Italia registra risultati positivi. Nel 2007 abbiamo avuto una crescita del 7% e in alcune città d'arte la media è ancora molto più alta. Per esempio a Roma le presenze sono aumentate del 58% in 10 anni e non escludo che si possa fare ancora meglio intervenendo sulla qualità dei servizi. Tuttavia è vero che il turismo in Italia soffre per un'offerta troppo frammentata e per la dimensione di catene alberghiere e dei tour operator, ancora troppo piccoli. Per superare queste debolezze ho proposto una nuova governance: lo Stato deve fare la regia nazionale, le Regioni gestire l'offerta e gli imprenditori crescere di dimensione.
Ridurre le vacanze scolastiche potrebbe servire allo scopo?
Anche. Penso che ridurre di una settimana le vacanze estive e spalmare gli stessi giorni durante l'anno scolastico aiuti a migliorare l'offerta formativa didattica e faciliti la destagionalizzazione e la diffusione sul territorio dell'offerta turistica nazionale.

Milano laboratorio del viaggio
Una città «vetrina dell'offerta turistica», ma anche «palestra per aiutare tanti altri Paesi che intendano investire nel turismo».
Il sindaco di Milano Letizia Moratti, aprendo i lavori per l'inaugurazione della Borsa del turismo (la Bit resterà aperta fino a domenica 24) non ha mancato di sottolineare il ruolo strategico che il capoluogo lombardo può giocare nel dialogo tra Paesi. E i delegati dei 152 Paesi espositori presenti in Fiera l'hanno applaudita a scena aperta, insieme ai ministri dei Beni culturali Francesco Rutelli e del Commercio con l'estero Emma Bonino e al Governatore della Lombardia Roberto Formigoni.
«Per molti Paesi il turismo è una componente essenziale del loro Pil - ha detto Moratti -. E l'Italia, Milano, in quanto Paese che vanta grande esperienza in fatto di turismo, con un know how eccellente nell'organizzazione, nella gestione dei servizi, nella formazione, nella cultura sente la responsabilità sociale di essere accanto e sostenere questi nuovi Paesi».
In che modo? Lo ha spiegato detto lo stesso sindaco accennando ai progetti di promuovere i nuovi turismi» da quello ambientale a quello gastronomico a quello quello rurale, passando per mete, al tempo, esotiche e difficili come i viaggi nel deserto o le attraversate delle foreste amazzoniche o pluviali che siano. E sempre con una Milano «pronta a finanziare queste iniziative». Un messaggio condiviso dagli operatori, molti dei quali presentano già nei loro stand espositivi pacchetti specifici.
Iri questo senso la Bit assume sempre più un ruolo guida nella formazione dell'offerta turistica. Che, come ha detto il Governatore Formigoni, registra una significativa ripresa, con il made in Lombardia che cresce del 12 per cento. Un buon auspicio nella marcia di avvicinamento alla fatidica data di fine marzo, in cui a Parigi si deciderà sull'assegnazione dell'Expo 2015.



news

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

Archivio news