LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nuovo sopralluogo alla Cittadella di Alessandria
INALESSANDRIA.IT 22 Febbraio 2008






Ieri mattina la Commissione Comunale Consiliari Politiche Culturali ha effettuato un nuovo sopralluogo alla Cittadella di Alessandria, al quale ha anche partecipato il Presidente della Commissione Cultura della Provincia, Emanuele Demaria.
Durante la visita, i Consiglieri Comunali MARIO BOCCHIO e MAURIZIO SCIAUDONE hanno ribadito quella che ormai una forte preoccupazione generale: Oggi pi che mai fondato il rischio di un rapido abbandono totale. E tutti sappiamo come linutilizzo favorisca lerosione dell usura!.
Ed ancora: La struttura e gli ambienti di pertinenza hanno una vastit tale da far temere - in attesa di un serio progetto di rilancio che escluda qualsiasi prospettiva di edilizia residenziale e commerciale - per la salvaguardia dello stato del bene immobile.
Poi sono tornati a rilanciare la proposta da sempre fatta sua da AN: In attesa che si realizzi un vero e proprio progetto di salvaguardia e di riutilizzo, torniamo a chiedere che al suo interno possano essere collocati alcuni uffici come quello della Leva attualmente ospitato nel Comando dei Vigili Urbani in via Lanza, dando nel contempo la possibilit di effettuare visite guidate, con le Amministrazioni locali a farsi carico di una parte delle opere di manutenzione, come le aree verdi.
Aggiungendo: La Cittadella ha tutte le carte in regola per diventare sede permanente di un grande museo della storia militare italiana, che potrebbe venire realizzato attingendo anche dai vari armamenti e dai vari mezzi che di giorno in giorno vengono dismessi dalle tante caserme che stanno chiudendo o sono in fase di ridimensionamento sul territorio nazionale.
Ed ecco ritornare attuale la proposta di guardare a quanto successo a Taranto: Riteniamo possa essere interessante seguire lesempio di Castel S. Angelo a Taranto, per evitare che questa storica fortezza possa diventare vittima dellabbandono. Castel S. Angelo, conosciuto come Castello Aragonese, si trova sul canale navigabile di Taranto. Era una fortificazione normanno-svevo-angioina su cui gli aragonesi intervennero con una ricostruzione ordinata da Ferdinando dAragona, re di Napoli: lopera venne cominciata nel 1487 e ultimata nel 1492. Nel 1502 gli spagnoli subentrarono agli aragonesi. Il castello divenne poi un carcere. Caserma della Marina Militare negli ultimi decenni, oggi ospita alcuni uffici della Marina. Caso unico in Italia, la Marina Militare ha restaurato questo monumento, lo ha aperto ai turisti e ne gestisce le visite guidate. Dal 2004 a oggi quasi 40 mila visitatori - anche americani, giapponesi, tedeschi - senza pubblicit, neppure un depliant, si sono avvicinati a Castel S. Angelo. a nostro avviso sarebbe importante accertare la fattibilit di promuovere un lavoro sinergico tra lEsercito Italiano, gli Enti pubblici, l Universit, la Soprintendenza ai beni architettonici e le Associazioni direttamente coinvolte, affinch la Cittadella di Alessandria possa essere appieno valorizzata e rilanciata.
Ovviamente senza perdere il treno delle celebrazioni per i 150 anni dellUnit dItalia. Questo importante complesso fortilizio - ribadiscono Bocchio e Sciaudone - deve essere una delle principali opere strutturali, con relativa richiesta di finanziamento al Governo nazionale, nellambito di quello che sar il "cantiere permanente" da qui al 2011 - anno delle celebrazioni per lUnit dItalia - aperto alla collaborazione con altri Enti, Istituzioni ed Associazioni, e finalizzato a valorizzare, promuovere e divulgare episodi, personaggi e monumenti che fanno parte viva della sua storia, nel periodo che port proprio allUnit nazionale.
Infine Bocchio e Sciaudone, insieme al collega Consigliere ALDO ROVITO guardano con preoccupazione alle tante lapidi e monumenti militari attualmente presenti allinterno della Cittadella.
Lanciamo una proposta, che nello stesso tempo un appello - concludono - per chiedere un tempestivo intervento della Giunta Comunale al fine di trovare una nuova collocazione per garantirne la conservazione, ripristinando i nomi sbiaditi o del tutto cancellati e provvedendo ad un loro restauro. Prima che se ne perda del tutto la memoria storica. Crediamo che tutto possa essere finanziato con poche decine di milioni di vecchie lire, facilmente reperibili nel bilancio comunale.
Tra le testimonianze pi significative, presso la Caserma Beleno, figurano il monumento e la cripta che ricordano i Caduti Italiani nelle lontane terre dellAfrica Orientale, e presso la Caserma Giletti, la lapide bronzea eretta per non dimenticare i morti del 37 Reggimento di Fanteria Ravenna, protagonista di atti deroismo sul fronte del Don, in Russia, durante lultimo conflitto mondiale












news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news