LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Quelle raccomandazioni al telefono dalle primarie alla Soprintendenza
GIOVED, 21 FEBBRAIO 2008 LA REPUBBLICA - Napoli



I VERBALI

I magistrati: richieste al ministero per la nomina del direttore generale degli Scavi di Pompei





Colloquio con Mosella, capo della segreteria di Rutelli: "Devo galvanizzare gli amici"



--------------------------------------------------------------------------------

Il 13 settembre 2007, alla vigilia delle primarie del Partito democratico, il consigliere regionale della Margherita Roberto Conte telefona a Donato Mosella, allepoca dei fatti capo della segreteria politica del ministro dei Beni culturali, Francesco Rutelli, per informarsi di un provvedimento in attesa di firma ministeriale. Informazione attesa, spiega Conte al suo interlocutore, solo per galvanizzare un po gli amici. Secondo la Procura, gli amici ai quali fa riferimento il consigliere regionale sono gli imprenditori Antonio e Carmine Buglione, ora agli arresti domiciliari, e il decreto del quale vengono chieste notizie riguarda la nomina di un docente universitario, Antonio De Simone, come direttore generale degli Scavi di Pompei.
Mosella, il ministro Rutelli e il professor De Simone, va immediatamente chiarito, non sono in alcun modo coinvolti nellinchiesta per corruzione condotta dalla Finanza e coordinata dal pm Filippo Beatrice. La Procura cita per lepisodio, allegando agli atti questa e altre conversazioni intercettate, a riprova dello stretto legame esistente fra Conte e gli imprenditori nolani. Alcune telefonate inducono gli inquirenti a definire Antonio Buglione come uno dei grandi elettori sui quali Conte - si legge nellordinanza - faceva affidamento per la vittoria dei suoi candidati regionali e nazionali alle Primarie anche se poi il consigliere regionale giudicher insoddisfacente lesito delle consultazioni. Quando una sorella dei Buglione, Rosa (a sua volta estranea allinchiesta) sindaco di Saviano, decide di non correre per le Primarie, Conte chiede al fratello Antonio, rilevano i magistrati, di procurare una serie di candidati nei comuni del Nolano raccomandando di indicare, come si evince da unintercettazione, un maschio e una donna per ciascun collegio.
Ed a ridosso delle primarie che Antonio Buglione, ha evidenziato il pm Beatrice nel corso della conferenza stampa indetta dopo gli arresti, chiede a Conte di raccomandare il professor De Simone. La nomina andr poi effettivamente a buon fine. Da altre conversazioni allegate agli atti emerge per che, inizialmente, il consigliere regionale si era informato sulla fedelt del docente: Non che se ne fotte di quello che dico io?, chiede ad esempio Conte in una circostanza, citando anche un presunto colloquio intercorso con il collega Martusciello il quale lo avrebbe messo in guardia dicendo: alla fine dei conti questi qua corri il rischio di non trovarteli, tu fai una battaglia e po... so amico di tutti quanti. Buglione per lo tranquillizza: Sta da trentanni allUniversit, un amicone, una persona perbene.
Sia Conte sia Antonio Buglione hanno gi avuto a che fare, in tempi diversi, con la giustizia. Agli anni Novanta risale il coinvolgimento dellimprenditore (e di un altro fratello non indagato in questo procedimento) in uninchiesta sulle ramificazioni del clan Alfieri conclusa con lassoluzione di entrambi. Nella sua ordinanza, il gip Laviano richiama la sentenza nella quale, pur scagionandoli dalle accuse, gli imprenditori vengono riportati giudizi severi sugli imprenditori, definiti uomini disonesti e privi di scrupoli. Pi recenti invece i problemi del consigliere regionale, perquisito due volte in due mesi, prima nellindagine del pm Giancarlo Novelli su presunte irregolarit in alcuni appalti affidati alla societ "Fire control" ritenuta facente capo allimprenditore Vincenzo Cotugno sia, pi di recente, nellambito dellinchiesta originata dalle dichiarazioni del padrino di camorra Giuseppe Misso, che ha parlato di sostegno elettorale fornito a Conte nel 2000, quando lesponente politico militava nel partito dei Verdi. Per questo episodio, Conte indagato per concorso esterno in associazione camorristica. Durante questa seconda perquisizione, eseguita il 28 gennaio, stata sequestrata la scrittura privata dalla quale risulta che Conte titolare del 30 per cento della Europa immobiliare.
(d.d.p.)



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news