LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Caslino regala un castello ma nessuno vuol prenderlo
Alberto Gaffuri
La Provincia di Como - 17-02-2008

CASLINO DERBA - Nellultimo quinquennio, sul suo futuro se ne sono dette e scritte di ogni tipo. Vendere lintero immobile, ristrutturare il tetto e poi attendere finanziamenti per recuperare il resto, alienare una parte delledificio e, con i proventi, finanziare il recupero di quanto rimasto di propriet municipale. Di fatto per nessuno si mai fatto avanti per acquisire Ca Pecori e, dopo anni di tentativi di asta andati desolatamente a vuoto, nonostante perizie pi che abbordabili (300 euro al metro quadrato) a testimoniare la volont del Comune di andare incontro alle esigenze dei compratori, e ipotesi su una sua possibile sistemazione, il municipio ancora attende che qualcosa si muova. Sfumato, almeno per il momento, ogni tentativo di messa sul mercato, nemmeno la proposta di concedere gratuitamente lo storico palazzo di Caslino al Fondo ambiente italiano o, ancor pi recentemente, allOrdine dei Templari ha trovato terreno fertile, con il risultato che sempre pi tra gli amministratori comunali serpeggia lo sconforto. Da punta di diamante del centro storico, un edificio che secondo le tesi pi ardite potrebbe avere anche mille e pi anni di storia, Ca Pecori si trova sempre al suo posto senza che alcuno la corteggi; destino quanto mai desolante per un immobile magari anche un po ingombrante, ma comunque di un certo pregio. Mi spiace ammetterlo commenta il sindaco Giorgio Locatelli - ma non c alcun reale interesse di mercato su Ca Pecori. Nessuno infatti ha avanzato richieste di alcun tipo e, addirittura, pur offrendo lo stabile in uso gratuito ci stato risposto picche. Come ho gi avuto modo di dire, il Comune non ha una capacit economica tale da permettersi il recupero di questo immobile, quindi la situazione non affatto rosea. E dire che, anche negli ultimi mesi, di tentativi ne sono stati fatti. Almeno due stando al Comune -, nessuno dei quali ha per sortito effetti. A settembre il primo sopralluogo delle delegazione Fai Brianza-Laghi. Di l a poco la risposta della sede nazionale, che non ha lasciato alcuno spazio di trattativa. Grazie, ma non lo vogliamo, questo il senso del messaggio. Di l a un paio di mesi, una seconda chance. Questa volta a presentarsi stato lOrdine dei Templari, che dopo avere chiesto la disponibilit del Comune a cederlo in uso gratuito, ha inviato per ben due volte a Caslino i suoi emissari. Sembrava fatta, poi la doccia fredda. La ristrutturazione fuori portata. Punto e a capo. E cos, nonostante gli inquilini oggi ospitati al suo interno siano solo due, ledificio che fu donato al Comune nel 1985 dalla nobile Angelina Colombo Pecori non interessa proprio a nessuno. N gli approcci del 2003 e la prima perizia di stima (507mila euro per oltre 1.400 metri quadrati di superficie in vendita), n il bando del 2006, n infine lasta 2007 e i successivi approcci con Fai e Templari hanno dato i frutti sperati; segno di unassenza dinteresse che, a dirlo lo stesso Locatelli, preoccupa molto gli amministratori.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news