LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Un anno di ritardo su Strada Maggiore? Non grave. Civis: in attesa della Soprintendenza i lavori potrebbero slittare di parecchio. Adagio: L'importante la tutela del centro
Rita Bartolomei
Il Resto dei Carlino, 19 febbraio 2008

La soprintendenza una garanzia per la tutela del centro storico. Deve ancora ricevere il progetto esecutivo del Civis. Ha un massimo di quattro mesi, per dare un parere, vincolante. Se chieder chiarimenti, ovvio, il cantiere di Strada Maggiore non potr slittare di poco. Si dovr andare all'estate successiva. Pazienza. Comunque gli ingegneri dei Lavori Pubblici sono molto fiduciosi. Il filobus, garantisce anche l'Atc, non avr un impatto negativo sui monumenti. Io sono dello stesso parere. Carmelo Adagio, presidente Verde del San Vitale, rimpiange sempre il tram sui binari ed quasi preparato rassegnato? all'ipotesi di un ritardo. La Soprintendenza si deve prendere tutto il tempo di cui ha bisogno insiste . Non mi preoccupa arrivare un po' dopo. Lo so, la data di avvio dei cantieri il 15 giugno. Ma l'importante la tutela del centro storico.
Roberto Scannavini, l'architetto che ha diretto l'ufficio centro storico del Comune per quasi quarantanni, vorrebbe esportare il referendum fiorentino anche in citt. Sarebbe giusto farlo sul Civis, una lunga tradizione ricorda . E' stato cos per la stazione e il centro chiuso alle auto. Daniele Corticelli della Tua Bologna che ha un ricorso aperto per il referendum sul metr prudente. Tecnicamente mi sembra difficile riconosce . Chiaro, se ci fosse la volont dell'amministrazione, si potrebbe trovare il modo di consultare i cittadini. Intanto Scannavini torna a chiedere di cambiare il tracciato del filobus. Via dalla citt medioevale, deviare sui viali. Convinto che il Civis non migliorer la situazione di oggi, con i monumenti in ostaggio dei bus snodati e delle loro vibrazioni. Il nastro d'asfalto diminuir per forza le vibrazioni, ribatte Adagio. Atc, che sta ultimando il progetto esecutivo ma il riserbo, chiss perch, totale nel 2003 per sei mesi ha preso le misure tra le Due Torri e il portico dei Servi, installando accelero-metri. Le vibrazioni sono state studiate anche su una pista di prova. L'inchiesta sul campo e in laboratorio ha dato lo stesso risulta-
to. Con il Civis in Strada Maggiore i problemi diminuiranno, insiste Adagio.
Sicuramente il progetto nel centro storico molto insidioso. Ci sono problemi delicatissimi da risolvere, come 'l'attacco' ai portici. Vincenzo Lucchese, docente di architettura a Venezia e ispettore onorario della Soprintendenza, si dice completamente d'accordo con Scannavini. Il Civis deve evitare il centro, ripete, perch il suo passaggio sconvolgerebbe l'immagine ormai stratificata della citt medioevale. Non solo. Per il professore che su incarico di Sabina Ferrari controlla i lavori di restauro e ripristino e valuta se sono eseguiti correttamente alla fine i problemi aumenterebbero, in tutta la citt. Le spese per la messa in opera delle tecnologie osserva Lucchese non porteranno comunque un miglioramento delle condizioni di vita.
Elisa Merli dell"Altrainformazione', che da mesi da battaglia sul filobus, ricorda che il Civis non sostituir comunque tutti gli autobus che passano da Strada Maggiore e via San Vitale, ma solo il 19 e i 27. Il capolinea sar alla stazione. Cos chi deve andare all'ospedale Maggiore impiegher pi tempo, perch oggi la corsa diretta. Come si fa a sostenere che nel centro storico andr meglio? Passeranno comunque molti pi mezzi, nelle ore di punta previsto un filobus ogni 90 secondi. Poi ci sono gli altri autobus e il traffico privato. Vibrazioni contenute dall'asfaltatura? Ma per quell'intervento serve il parere della Soprintendenza. Non ci sono dubbi, l'asfalto non compatibile con la tutela del centro storico. Difeso da norme italiane ed europee. Vorrei ricordare l'esempio di Firenze. L ha appena vinto il no, anche se il referendum non ha avuto il quorum. Comunque i cittadini hanno bocciato il tram a fianco al Duomo.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news