LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sardegna - Il restauro parte dal Club Med di Caprera
(g.pi.)
La Nuova Sardegna 17/02/2008

LA MADDALENA. I privati stanno correndo, per preparare i progetti per il G8. Ora tocca alla Regione fare altrettanto. Un piano per lo sviluppo turistico della Maddalena stato rivisto e corretto, dopo le richieste di Cagliari. E quello del Club Med a Caprera. I progettisti hanno ridotto le camere (da 1200 a 600) e hanno accorpato le strutture (non saranno costruite nei 150 metri dal mare; quelle esistenti saranno abbattute). Il Comune ha gi dato il via libera. Manca soltanto una delibera della giunta Soru e poi il colosso francese potr ritirare la concessione e avviare la ristrutturazione. Il progetto per noi ha tutte le carte in regola - spiega Enzo Satta, assessore comunale allUrbanistica - I progettisti del Club Med hanno recepito le indicazioni della Regione e hanno rimodulato il piano. Noi lo abbiamo approvato e spedito allassessorato regionale allUrbanistica. Serve una delibera della giunta, la pubblicazione sul Buras e poi, come amministrazione, potremo rilasciare la concessione edilizia. Quello del Club Med, il villaggio turistico ora chiuso, dunque il progetto pi avanzato. Su 22 piani portati a intesa, passaggio obbligato imposto dal Ppr, il comune maddalenino ne ha visto ammessi 11. Nel novembre del 2007, si svolta una conferenza di servizi e la Regione, esaminando tutte le proposte, ha detto la sua: questo progetto va bene, questaltro deve tagliare le volumetrie, questaltro ancora deve rivedere la localizzazione delle strutture... Lassessore Satta ha scritto a tutti i privati, chiedendo in tempi rapidi che venissero apportate le modifiche richieste da Cagliari. Il Club Med lha fatto: abbatter tutti i bungalow in riva al mare, costruir sul modello del Pitrizza (tanti appartamenti di lusso sparsi), ma accorpando quanto pi possibile le strutture e, soprattutto, tenendole fuori dai 150 metri dal mare. In tutto, verranno edificati dai 25 mila ai 30 mila metri cubi. Ci sar anche un intervento ambientale: la pineta, piuttosto vecchia, verr rinvigorita con nuove piante. Baster poco, una delibera, un primo intervento di riconversione urbanistica potr vedere la luce. Ma anche gli altri privati si stanno muovendo - chiarisce Satta - C un intervento importante nel centro della Maddalena, dove prima aveva sede la marina americana. un progetto misto: alberghiero, residenziale e commerciale. I progettisti stanno seguendo le indicazioni della Regione che aveva fatto alcune prescrizioni sulla tipologia dintervento e sulle volumetrie. Un altro progetto che dovr essere rimodulato quello del Touring Club. Non dovrebbe tardare a essere presentato in Comune lalbergo proposto sullisola di Santo Stefano. E poi, via via, tutti gli altri. Gli interventi che avranno disco verde, successivamente avranno effetti sul Puc. Lufficio sta adeguando il piano urbanistico comunale al Ppr e le volumetrie concesse ora, in deroga, verranno inserite in quelle complessivamente a disposizione della Maddalena. Contiamo di presentare la nuova versione del piano urbanistico prima dellestate - afferma Satta - Stiamo lavorando al piano portuale e a quello dellutilizzo delle spiagge. Penso che, alla fine, La Maddalena avr molte possibilit di sviluppo, a cominciare da quelle offerte dal G8 che non dovranno avere una vita limitata soltanto alla tre giorni.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news