LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Prato finto a Villa Borghese "Un modo per risparmiare"
ANNA MARIA LIGUORI
18 GENNAIO 2008. LA REPUBBLICA - ROMA


Il sovrintendente La Rocca: "Scelta sbagliata"

una superficie provvisoria, che protegge la sabbia per il concorso ippico



Un prato di erba sintetica proprio nel cuore di Villa Borghese, un "tappeto" che copre tutta larea di piazza di Siena come fosse un campetto di periferia, con tanto di staccionata stile vecchio west. stata messa l, sopra la sabbia che ricopre il campo, da poco tempo e sta gi creando molte polemiche: alla base della decisione ci sono i costi del concorso ippico internazionale e la mano del servizio giardini del Comune.
Tutto parte da unidea di Attilio Bellucci, ex membro della commissione sport e presidente della commissione urbanistica del Comune che, a maggio scorso, ha avanzato una proposta che avrebbe fatto risparmiare oltre 400.000 euro lanno, necessari per la rimozione, lo stoccaggio e il ripristino del campo in sabbia con la copertura di un tappetino in erba sintetica: Questa soluzione permette di creare uno spazio permanente per la pratica dello sport - spiega Bellucci - un impianto polifunzionale al servizio della citt ma anche per organizzare, oltre il concorso, altri eventi importanti non solo di equitazione. Infatti prima dellerba sintetica veniva portata la sabbia quando il concorso ippico cominciava e veniva tolta quando finiva. Poi toccava al servizio giardini che doveva cominciare a piantare lerba e aspettare che crescesse per poi ricoprirla di sabbia allinizio del concorso e cos di seguito. Con i costi che ogni anno aumentavano. Un problema che in Campidoglio era stato dibattuto ma senza che si fosse trovata una soluzione. Poi c stata la proposta dellerba sintetica. Dellimpatto paesaggistico nessuno sembrava preoccuparsi. Fin quando non sono scese in campo le associazioni ambientaliste.
Non si mai discusso sulla questione in nessuna occasione e una cosa che hanno fatto da un giorno allaltro - chiarisce Lorenzo Parlati presidente Legambiente Lazio - come stata messa deve essere rimossa. Noi oggi stesso scriveremo al commissario che si sta per insediare e al direttore del servizio giardini che ancora in carica perch venga rimossa al pi presto.
Ma Stefano Mastrangelo, direttore del servizio giardini del Comune non ha dubbi circa lutilit della copertura: Il Comune deve partecipare anche alle spese che la Federazione italiana sport equestri ha imposto. Era assolutamente impossibile far fronte ai costi, un dispendio troppo alto per le casse comunali. Allinizio la sabbia stata coperta con un tessuto-non tessuto nero ma limpatto estetico era orribile per cui si passato per ragioni puramente economiche al prato sintetico. Si tratta di una sperimentazione su cui si far una valutazione tra i costi e i benefici, e si decider sul da farsi tra venti giorni quando verr tolta perch cominciano le prove del concorso.
Il sovrintendente ai Beni Culturali del Comune Eugenio La Rocca cerca gi una soluzione alternativa: Chiamer Mastrengelo per cercare di esaminare una soluzione pi idonea perch questa non mi sembra la pi adatta per Villa Borghese. In una villa storica lerba sintetica non si pu mettere. Io credo che la Fise debba pagare le spese dello svolgimento del concorso ippico internazionale. Su questo vogliamo vederci chiaro.






news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news