LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La battaglia del tram, Firenze all'ultimo assalto
Marcello Mancini
Giorno Resto del Carlino Nazione 16/2/2008

Domani il referendum sulla contestata linea cittadina che passa accanto al Battistero e al Duomo

Lultima ventata di veleno se la sono soffiata contro per contendersi l'adesione di Zubin Mehta, il celebre maestro indiano, direttore del Maggio musicale. Questa storia del referendum di domani sulle prime due linee della tramvia strappa solide amicizie politiche, fa litigare fra loro gli ambientalisti, gli storici dell'arte, e frantuma anche i partiti del centrodestra che si avventano contro il sindaco pd Leonardo Domenici perch, insomma, il tram pur sempre un simbolo della sinistra e va demolito, per non sono manco tanto convinti che bisogna buttare via il progetto e rifare tutto daccapo.
Non una questione di guelfi e ghibellini, n di litigiosit congenita secondo copione del solito luogo comune appiccicato addosso ai fiorentini: si parla di abitudini di vita, di robusti finanziamenti europei, di un treno lungo 32 metri, largo 2,40, alto 3 metri e 30, destinato a tagliare la citt con tre linee. La prima delle quali da Scandicci alla stazione di Santa Maria Novella quasi finita ed entrer in funzione fra un anno. Per sostenere le tesi contro la tramvia hanno riesumato perfino l'icona Giorgio La Pira, il sindaco santo che (1961) fece smantellare le rotaie del vecchio filobus perch era diventato un pericolo per i pedoni e bloccava la circolazione delle auto.
Gli altri, quelli a favore, hanno contestato tutto: la data dello smantellamento (fine anni '50) e le ragioni (tutte le citt, in quella stagione, puntavano sulla mobilit privata). Si accesa una disputa, alimentata da querele e ricorsi al Tar: il tribunale amministrativo ieri ha sospeso la pubblicit informativa del Comune e il sindaco l'ha bollato come attivo militante contro la tramvia. E, sempre ieri, un sedicente comitato contro la tramvia ha fatto scendere dal campanile del Duomo uno striscione di 18 metri per 2 che re
sa per Graziano Cecchini, l'uomo
citava: Anche Giotto vota s.
Litigano Domenici e Mario Razzanelli, il motore della macchina referendaria, capogruppo Udc in Palazzo Vecchio: i maligni sostengono stia cosi preparando la sua candidatura a sindaco alle prossime elezioni (2009).
Se vince la tramvia, Razzanelli rischia la carriera politica; se perde, il centrodestra pronto a chiedere le dimissioni di Domenici. Ma il sindaco ha gi fatto sapere che il referendum consultivo, quindi all'atto pratico non cambier nulla, e lui le dimissioni, semmai, le avrebbe date per candidarsi ora al Parlamento ma ha scelto di restare proprio per concludere i progetti iniziati. Razzanelli non molla e in questo, nonostante i connotati di centrodestra, sta dalla stessa parte del Partito comunista deli lavoratori.
Ha convinto grandi firme della cultura a marciare al suo fianco da Vittorio Sgarbi a Mina Gregori perch a parte le beghe condominiali di chi teme di non poter uscire con l'auto dal garage,
ostruito dai binari del tram, c' una suggestione che impone il caso fiorentino all'attenzione mondiale: il transito accanto al Duomo e al Battistero.
Ma anche qui i sacerdoti non cantano la medesima messa. Domenici, appoggiato da sindacati, categorie economiche e intellettuali come il direttore dell'Opificio delle pietre dure, Giorgio Bonsanti, assicura: Nel centro della citt ci saranno solo binari e pedoni. Il tram non inquina, non fa rumore ed sicuramente pi discreto del passaggio attuale di oltre duemila bus al giorno che fanno tremare la cupola di Brunelleschi. Mina Gregori, e con lei l'ex soprintendente Antonio Paolucci, temono per i mosaici del Battistero e vorrebbero la totale pedonalizzazione di piazza Duomo senza se e senza ma.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news