LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SERAVEZZA.Cave, caccia e turismo nel Parco Tutti i dubbi di Seravezza sul Piano
Simone Tonini
SABATO, 16 FEBBRAIO 2008 IL TIRRENO - Viareggio

-------------------------------------------------

Autorizzazioni dellattivit estrattiva e aree di caccia: sono i due punti nevraligici nelle osservazioni che il Comune di Seravezza ha presentato al nuovo Piano del Parco.
Osservazioni alle quali il sindaco Ettore Neri premette unosservazione politica: Le amministrazioni comunali si trovano un Piano redatto da personale politico di nomina non diretta e realizzato con un metodo non condiviso, come stato seguito per il Regolamento urbanistico e il Piano strutturale.
Neri, supportato dal responsabile del settore Andrea Tenerini, illustra le osservazioni. Chiediamo che venga estesa la perimetrazione del Parco in modo da comprendere tutto il centro edificato di Azzano: cos come proposto si include il centro di antica formazione e non si tiene conto delle possibilit di espansione dellagglomerato urbano peraltro previste nel Piano strutturale (come unarea per edilizia sociale). La seconda osservazione riguarda ristrutturazioni o interventi edilizi previsti negli strumenti urbanistici comunali che non sarebbero compatibili con le prescrizioni del Parco. Le definizioni del Piano si pongono spesso a cavallo con la normativa edilizia comunale, con difficolt per la gestione del territorio. Si chiede di ammettere, sui fabbricati esistenti, eventuali interventi di adeguamento igienico sanitario e addizione volumetrica non assimilata alla ristrutturazione edilizia, in conformit con il Piano strutturale. Inoltre le aree pubbliche nella zona della Cappella dovrebbero essere inserite nellarea di Parco vera e propria. Su quella zona nel 2006 fu siglato un protocollo dintesa tra comune, Parco e Comunit montana per la creazione di unarea a carattere archeologico-minerario.
Si contempla anche lattivit estrattiva: La disciplina per questo ambito sar discussa dopo un anno dellapprovazione del Piano: per questo necessario che nel periodo di transizione vi siano degli indirizzi. Sul perimetro della Trambiserra deve essere fatta chiarezza o si rischia di non poter autorizzare nuovi piani di coltivazione dato che il bacino cade ora in area contigua: vanno compresi i perimetri del Prae vigente e del futuro Praerp inglobati con lampliamento delle zone contigue. Il Comune chiede lumi anche su eventuali sanatorie: Allinterno delle aree contigue non deve essere preclusa la possibilit di sanare opere edilizie realizzate in conformit con gli atti di governo del territorio dato che sono presenti molti fabbricati per i quali il Piano strutturale prevede la possibilit di ampliamenti e adeguamenti. La sesta osservazione incide sulla promozione turistica: stata inserita una sola zona allinterno del Parco adibita a questo scopo, quella di Tre Fiumi. Dovrebbe esserne prevista unaltra nella zona della Cappella. Ascoltate, infine, le richieste dei cacciatori: il comune vorrebbe che il Canale del Giardino restasse area contigua, dato che la sua trasformazione in area Parco vieterebbe lattivit venatoria.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news