LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - Un tram chiamato referendum. La citt deve esprimersi sulla contestata tranvia che lambisce il Duomo e il Battistero.
Terry Marocco
Panorama 16 - 21/2/2008

Una battaglia di civilt secondo Paolo Bonaiuti. Un atto di sabotaggio per il sindaco Leonardo Domenici.

E Firenze la prima ad avere un election day. Domenica 17 febbraio 300 mila fiorentini sono chiamati a votare nel referendum consultivo per dire s o no alla contestata tranvia. Se vinceranno i no, i lavori gi iniziati (e quasi terminati per la linea da Scandicci a Santa Maria Novella) andranno avanti e la linea 2 passer vicino al Duomo e al Battistero. Se vinceranno i s, il comune, cui spetta comunque l'ultima parola, dovr sedersi e discutere.
Ora che va di moda Obama, non capisco perch la giunta di sinistra non possa dire 'Yes, we can discuss" protesta Paolo Bonaiuti, portavoce di Silvio Berlusconi, possibile candidato sindaco della citt (ne sarei onorato), ma soprattutto fiorentino, da tempo in prima linea in questa battaglia di civilt. Sono nato e cresciuto a Firenze e, come si usava allora in molte famiglie, sono stato allevato da una nanny inglese che mi ha insegnato la tolleranza e l'understatement. L'opposto di quello che oggi vedo nei toni della classe politica che governa la citt. Altro che socialismo alla Tony Blair, qui siamo ai tempi di Leonid Breznev. La politica, chiusa nei palazzi, non ascolta la protesta. Eppure, anche Mao sosteneva che bisognava ascoltare il popolo.
Almeno a parole, anche il sindaco Leonardo Domenici si dice pronto al dialogo. Ho proposto un tavolo di confronto permanente su questi temi, perch il giorno dopo il referendum la citt non si trovi ancora divisa. E ora anche a destra si parla di un tavolo dei volenterosi che medi la questione.
Il clima resta da barricate, da citt partita, nella migliore tradizione guelfa e ghibellina. Sul filo dei voti e dei centimetri, perch, come puntualizza Bonaiuti, non un tram, ma un Eurostar di 32 metri. E in certe strade ci passa appena. Non glielo ha ordinato il medico di farla arrivare fino al Battistero. Poteva fermarsi alla stazione e poi i turisti avrebbero camminato. Perch il problema non tanto che la tranvia colleghi le periferie al centro, ma che lo tagli. Cos dicono i contrari.
Ed battaglia. A fianco di Bonaiuti la nobilt fiorentina, da Bona Frescobaldi a Giorgiana Corsini e Sibilla della Gherardesca, insieme a sacerdoti della sinistra ortodossa come Alberto Asor Rosa e Pancho Pardi, l'ex sovrintendente Antonio Paulucci e la storica dell'arte Mina Gregori, Franco Zeffirelli e Andrea Bocceli.
Dall'altra parte, oltre agli esponenti del Pd, a partire da Walter Veltroru, Francesco Rutelli e Dario Francesconi, il regista Leonardo Pieraccioni, il vignettista Sergio Staino, il docente di restauro Giorgio Bonsanti, l'ex magistrato Piero Luigi Vigna. E, a sorpresa, Giovanni Sartori, che ricorda: Quando vivevo a Firenze, c'erano i tram e facevano il giro del Duomo. Era tutto ferro e scuotimenti. Ora ne fanno di felpati e silenziosi e non vedo l'obiezione di farli passare da l. Non capisco tutta questa animosit, il traffico va sistemato e il trasporto pubblico necessario.
L'europarlamentare fiorentino Lapo Pistelli (tra i pi accreditati a succedere a Domenici) non ha dubbi: un centro storico, non un museo. E poi dal Battistero ogni giorno transitano 2.300 autobus, che inquinano molto. Mentre in quel punto la linea 2 sar elettrica.
Domenica, secondo Bonaiuti, il voto politico. Replica il sindaco. A 8 anni dall'approvazione delle delibere, il referendum un atto di sabotaggio verso la citt e costa pi di 1 milione di euro. Ma per Bonaiuti il prezzo da pagare per la tranvia sarebbe molto pi alto.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news