LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - TRAMVIA Solo cos la citt sar contemporanea
15 FEBBRAIO 2008, L'Unit, Firenze


IL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA (Giovanni Gentile) Solo cos la citt sar contemporanea



Presidente Gentile, voi siete sempre stati favorevoli alla tramvia. Da cosa nasce il s convinto che gli industriali?
Dallessere favorevoli al cambiamento per questa citt. Firenze ha bisogno di tante cose e pensiamo che la tramvia possa rientrare in questo progetto di cambiamento e adeguamento alla contemporaneit. Si pu discutere del passaggio o meno dal Duomo, di tante migliorie auspicabili ma non si pu pensare di rigettare in toto un progetto che per la Linea1 gi realizzato e per le Linee2e3ha i contratti gi fatti. Questa una citt in cui ogni volta che si fa qualcosa, poi si rimette sempre in discussione. Non va bene.
Sulla tramvia c il consenso di industriali, categorie economiche, sindacati. stata decisa 15 anni fa, finanziata 5 anni fa eppure ora oggetto di referendum. Perch?
Innanzitutto perch lo Statuto del Comune consente questa consultazione che ha formalmente laspetto di un referendum abrogativo ma in sostanza soltanto consultivo e qualunque sia il risultato lopera va avanti. Ha solo una valenza politica e mi sembra che non sia questa la strada giusta. Se si voleva fare andava fatto dieci anni fa. Si comincia a lavorare, si spendono i soldi, ci sono penali e ora si fa il referendum?.
Come vive il fatto che il promotore del referendum sia un vostro associato?
Le posizioni devono essere distinte. Da una parte c un associato di Confindustria che fa lindustriale e come uomo libero fa quello che crede meglio. Dallaltra c la sua posizione politica e quella di promotore del referendum e tutto questo deve essere ben distinto se no non si capisce pi nulla. Lui libero di agire come politico, lassociazione ha i suoi organi e decide sulla base di impostazioni che tra laltro non sono nate oggi.
La posizione di Razzanelli non ha provocato qualche frizione nellAssociazione? Credo sia una posizione rimasta distinta ed giusto cos. Non vedo niente di sconveniente nel fatto che un nostro associato faccia politica ma naturalmente questo non pu impegnare lAssociazione.
E dopo la tramvia cosa si dovr fare a Firenze?
questo il punto. Noi non abbiamo detto s alla tramvia e basta. Questo un tassello nella riorganizzazione generale della mobilit cittadina e metropolitana. Tramvia, Tav, sistema dei parcheggi. Fa tutto parte di un piano organico di ammodernamento della mobilit in citt. In molte citt allestero in cui stata inserita la tramvia, allinizio ci sono state proteste ma adesso nessuno si sogna di contestarla pi perch un mezzo ecologico e pulito. Le infrastrutture cittadine, laeroporto, la Fortezza da Basso, la costruzione del nuovo Auditorium, fanno parte di un ridisegno di Firenze che a mio avviso va appoggiato, sostenuto e gestito al meglio. Si tratta di fare di Firenze una citt realmente moderna e contemporanea o lasciarla avviarsi ad un lento declino.
Ci sono gli estremi per costruire un patto sulle grandi opere?
Sarebbe auspicabile. Su questi temi si misurano anche le opzioni elettorali. Nonne faccio questione di schieramenti ma di contenuti. Confindustria molto pragmatica in questo senso. A questo progetto di citt noi teniamo molto e tutti quelli che lo condividono sono benvenuti. Noi pensiamo che un cambiamento di questa citt sia indispensabile. un disegno grande, o ci si crede o no. Se si vuole la Firenze da cartolina, la Firenze della rendita, si pu campare ancora una generazione o due ma il futuro non quello.
Forze politiche del centrodestra sui dicono contro il tram. sorpreso? Questo referendum inquina tutto perch stato troppo politicizzato. Ho apprezzato molto il gesto di Domenici che ha detto di non volersi candidare per portare a termine il mandato. Mi pare un gesto di grande seriet. E in questo mandato, tra laltro, qualcosa si sta davvero ottenendo: lo scambio della Fortezza, lAuiditorium alla Leopolda, la tramvia sono operazioni importanti per il futuro di questa citt.
f.san.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news