LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sardegna - Tuvixeddu Dieci milioni di danni per il blocco dei lavori
Roberto Paracchini
La Nuova Sardegna 13/02/2008

CAGLIARI. Cinque milioni e 250mila euro sono gi stati persi, altri tre milioni e 800mila si perderanno entro lanno: questi i danni che il blocco dei lavori su Tuvixeddu ha prodotto per il Comune. Lo ha dichiarato ieri sera in consiglio comunale il sindaco Emilio Floris mentre ha reso conto allassemblea di aver fatto, nella mattinata, un soprallugo sul colle per verificare la situazione. Un anno e un mese di blocco del cantiere per la realizzazione dei venti ettari di parco archeologico, previsti dallaccordo di programma - ha precisato - hanno creato molti danni. Quattro milioni e 600mila euro sono stati chiesti dallimpresa per i blocco della strada che sarebbe dovuta passare in mezzo al canyon. Altri 650mila dallimpresa che stava realizzando il parco archeologico, gi pronto al settanta per cento, per il blocco dei lavori. Inoltre, ha informato il sindaco Floris, vi sono altri tre milioni e 800mila euro che dovremmo avere entro questanno, da fondi Por, per lampliamento del parco ad altri tre ettari di terreno, in cima al colle, che avrebbe dovuto darci la Regione, secondo laccordo di programma firmato nel 2000 (da Comune, Regione e Coimpresa - ndr). Ma che, vista la situazione, difficilmente riusciremo ad avere. A tutto questo poi andranno aggiunti i problemi, ancora da quantificare, prodotti da un anno di blocco dei lavori legati al parco archeologico dove sia labbandono, che le piogge hanno fatto arretrare la situazione. E arriveremo a dieci o undici milioni. A questo punto noi gireremo alla Regione il rimborso dei danni, ha continuato il primo cittadino. Poi ha aggiunto di aver tentato di modificare laccordo di programma in fase di commissione di controllo per lapplicazione dellaccordo di programma, chiedendo alla Regione di proporre al privato (la Coimpresa) un accordo per rinunciare alla lottizzazione prevista al lato del colle. Il sindaco aveva chiesto che la Regione quantificasse il mancato guadagno del privato o ipotizzasse trasferimenti di volumetria, o tutti e due. Il governo dellisola, per, non ha accettato alcun dialogo - ha precisato - e ha preferito demonizzare piuttosto che tentare un accordo. Poi sia il Comune che la Coimpresa hanno fatto appello al Tar e questi ha dato pienamente ragione ai ricorrenti, individuando moltissime irregolarit nelliter seguito dalla Regione. Ora noi - ha continuato il primo cittadino - riprenderemo i lavori il prima possibile, dopo aver quantificato i danni e indipendentemente dal fatto che il governo della Sardegna far ricorso al Consiglio di Stato. Siamo sempre pronti, naturalmente, ad apportare dei miglioramenti allintervento per il parco, qualora questi venissero. Durante il dibattito seguito alle dichiarazioni del sindaco Floris, la maggioranza ha evidenziato, tra le altre cose, il quadro disastroso prodotto dal comportamento della Regione (Massimiliano Tavolacci, Udc) e la volont di proseguire nellerrore vista la volont di ricorrere al Consiglio di Stato. E ha poi sottolineato lattivit politica arrogante e prepotente del governatore, come al solito (Ettore Businco, Udc). Il tutto dividendo il mondo in modo pretestuoso tra ambientalisti e cementificatori (Alessandro Sera, An). Lopposizone ha, invece, chiesto che si riporti il discorso sul piano politico (tra gli altri Ninni Depau, Pd, e Claudio Cugusi, Rifondazione) e domandato al sindaco di puntare alla mediazione politica accolgiendo le istanze della nuova sensibilit ambientale, da far convivere con la certezza del diritto.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news