LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gli architetti: mai pi condoni
Maria Carla De Cesari
Il Sole 24 ore 8/2/2008

In Italia record di abilitati ma studi di dimensioni ridotte

Italia, il Paese con un'altissima densit di architetti. E il Paese dove i professionisti hanno un'organizzazione pulviscolare che mal si accompagna con la necessit di gestire programmi complessi, sempre pi caratterizzati dal binomio pianificazione urbanistica e progettazione. una delle linee di tendenza che emerge dalla ricerca sul mercato della progettazione curata dal Cresme e dal Consiglio nazionale degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori, presentata ieri a Palermo in occasione del congresso nazionale della categoria.
In Italia gli architetti sono oltre 123mila, uno ogni 470 abitanti. Si tratta del tasso pi elevato d'Europa. Tuttavia, nessuno degli studi professionali italiani figura tra i 50 maggiori gruppi di consulenza in ingegneria e architettura, classifica dominata da organizzazioni inglesi. Neppure Renzo Piano compare nella graduatoria, anche se la firma dell'architettura pi apprezzata dopo Sir Norman Forster.
Qual il mercato per gli oltre 123mila architetti? In Italia nel 2007 sono stati realizzati 81.516 edifici per un costo di 67 miliardi di euro. Il 75% delle costruzioni stato destinato a uso abitativo: 43.100 sono villette (che hanno fino a quattro unit abitative), 11mila sono palazzine (fino a 15 abitazioni). E ancora: sono 3.874 gli edifici di edilizia residenziale (oltre 15 abitazioni), 6.425 i capannoni industriali e i lavoratori, 3.332 gli edifici commerciali e turistici, 9.696 i fabbricati per l'agricoltura e altri 3.119 destinati a vari usi non residenziali.
Una dispersione, quella del mercato delle costruzioni residenziali, che spesso non riesce a fare del sapere architettonico la cifra delle nostre citt. La sfida ribaltare questa situazione. Raffaele Sirica, presidente del Consiglio nazionale di categoria, proprio in occasione del congresso di Palermo, ha rilanciato l'architetto come promotore - insieme con amministrazioni e committenti - della democrazia urbana, quel processo che fa leva su opportune consultazioni nelle comunit e sull'intreccio equilibrato tra architettura e urbanistica, attraverso la programmazione dei progetti, per trasformazioni condivise. Per Sirica la democrazia urbana lo strumento per la riqualificazione urbana, nelle periferie degradate, come nelle aree di maggior pregio, dove comunque si deve fare i conti con la necessit di innovazione. Dice Sirica: La direttiva europea sul risparmio energetico produrr una vera rivoluzione sia nel campo dell'industria delle costruzioni sia in quello della progettazione architettonica e urbanistica. Gli architetti - assicura Sirica - sono pronti. Il metodo della democrazia urbana consente - afferma Sirica - di superare l'urbanistica vincolistica del dopoguerra, tutta quantitativa, che ha prodotto anche il disastro dei condoni, senza per ricadere in una sorta di iperliberismo senza regole, che pure in auge in alcune realt, affidando acriticamente tutto ai privati, con possibili preoccupanti ricadute sulla collettivit. E dunque, niente pi condoni ammonisce Sirica.
Nel pomeriggio il congresso - che si aperto al Teatro Massimo - ha discusso di riforma delle professioni, inseguita ormai da decenni. Nella prossima legislatura partiremo dalla proposta del Cup, ha promesso Michele Vietti, Udc. Nei prossimi giorni apriremo il forum Internet di consultazione dei professionisti ha detto Pierluigi Mantini, Pd. Oggi i lavori del congresso -dedicato a Conoscenza, competitivit, innovazione, verso una democrazia urbana per la qualit - proseguiranno al San Paolo Palace Hotel.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news