LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Stop alle case spazzatura
Simonetta Scarane
Italia Oggi 9/2/2008

La pratica di riqualificazione trova gi degli esempi validi a Roma
Loris Rossi: occorre demolire e poi ricostruire

Rottamare la spazzatura edilizia post-bellica delle case vecchie non di qualit, non vincolate oltre che non a norma antisismica. Demolire e ricostruire zone di citt con la benedizione del ministero dei beni culturali. La provocazione-manifesto arrivata ieri da Loris Rossi, ordinario di progettazione all'universit di Napoli, intervenuto al settimo congresso nazionale del Cnappc (Consiglio nazionale architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori), presieduto da Raffaele Sirica, in corso da ieri a Palermo e che si concluder oggi con un manifesto programmatico. La provocazione di Rossi sulla rottamazione delle citt trova un esempio gi in atto a Roma, dove, ha fatto sapere Rossi, il sindaco Walter Veltroni ha dato l'ok per la riqualificazione di un'area a costo zero per la pubblica amministrazione. Come?
Nel 2003 Veltroni ha attivato un ufficio speciale all'Eur per la riqualificazione di un'area con 22 grandi edifici a costo zero per l'amministrazione comunale. L'intervento se l' aggiudicato un gruppo tedesco che sta rinnovando un parco di alloggi senza oneri per il comune. L'incentivo dell'amministrazione comunale stato quello di permettere ai privati di fare tre parcheggi sotterranei e un piano di uffici, negozi, di attrezzare le aree e costruire nuovi piani sulle altezze esistenti. Su questo esempio, sostiene Rossi, sarebbe possibile abbattere 30 milioni di edilizia spazzatura, sarebbe possibile, aggiunge, lavorare e rifare le citt conservando sia il centro storico che le aree verdi, due necessit.
D'accordo con la rottamazione della spazzatura edilizia Carla Di Francesco, ex soprintendente lombardo, e oggi freschissima direttrice del Dare (Dipartimento dell'architettura e l'arte al ministero dei beni culturali), promossa dal ministro Francesco Rutelli, in sostituzione di Pio Baldi.
Sono d'accordo con Loris Rossi, ha sottolineato, nella Finanziaria 2008 stato inserito un finanziamento di 15 milioni l'anno, per tre anni, per demolizioni fatte da noi. Serviranno a sbattere gli ecomostri. E tutte le costruzioni incongrue realizzate all'interno delle aree dichiarate dallUnesco patrimonio dell'umanit.
Saremo all'opera dopo la firma del decreto interministeriale ambiente e beni culturali che dovrebbe avvenire prima delle elezioni, ha proseguito, l'ex soprintendente, che dar la disponibilit dei fondi al nostro ministero. Sono in sintonia anche per un altro punto, ha detto, prevedere all'interno del concetto del territorio paesaggio tutte le aree da normare. E si prende in considerazione la riqualificazione, demolizioni e riprogettazioni, purch la nuova qualificazione sia di qualit. Le citt vivono oggi solo con gli oneri di urbanizzazione: per finanziarie gli asili i comuni devono far costruire. Ma i cittadini hanno dalla loro la ribellione e la loro protesta contro i progetti un segnale che va colto.
Inoltre, ha proseguito la De Francesco, le modifiche al decreto
legislativo 42 sulla tutela del paesaggio della commissione Settis, approvato dall'ultimo consiglio dei ministri del passato governo, danno nella programmazione paesaggisti competenza allo stato e alla regione: non pi pianificazione paesaggistica unilaterale.
E un tentativo, ha concluso, che se munito di strumenti di controllo delle soprintendenze potrebbe essere un strumento chiave per la tutela dei paesaggi. Al completamento mancano i passaggi nelle commissione parlamentari e non detto che ci si riesca prima delle elezioni.
In conclusione, Loris Rossi ha auspicato che nel congresso mondiale delUia di Torino, emerga con chiarezza il problema delle grandi trasformazioni urbana che stanno avvenendo sotto gli occhi di tutti ogni giorno senza che nessuno le stia governando o programmando. Un fenomeno spontaneo che dovrebbe, ha detto, invece, essere progettato e programmato per andare a intercettare e ricollegarsi con la strategia di sviluppo dei corridoi europei di trasporto intermodale decisi da Bruxelles.




news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news