LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - La Toscana "minore" restaurata ora il momento di scoprirla
MARA AMOREVOLI
09 febbraio 2008, la Repubblica, FIRENZE

Sono 529 i beni recuperati dalla Regione in otto anni: un patrimonio dalle enormi potenzialit





Il Museo del Santuario della Verna, immerso nel silenzio dei boschi del Casentino e il Mulino del Bagno, attivo con le sue macine fino al 1946, grazie alla cascata delle acque termali di Saturnia.

E poi lex Casa del fascio di Gaiole in Chianti, le mura etrusche di Volterra, la foresteria di Casa Pascoli a Barga, il Museo dei bozzetti di Pietrasanta, il Castello dellAquila di Fivizzano.

Un elenco lunghissimo che va dal sottosuolo, con le tombe etrusche dei parchi archeologici di Cortona e Populonia-Baratti, fino alla vetta di torri e castelli medievali, alle piccole biblioteche di paese, ai minuscoli teatri comunali, alle grance-granai che raccontano la storia della mezzadria. Tocca testimonianze, baluardi di memoria e darte che si legano alla bellezza del paesaggio, in un continuum capillare che racconta ogni angolo, anche il pi remoto, della Toscana. Un "museo diffuso" nel territorio, come vuole lo slogan che contrassegna i beni culturali sparsi in tutta la regione, su cui svettano 550 musei e collezioni, 3.500 chiese monumentali e oltre 300 aree archeologiche.
Una lista che in questo caso si restringe a 529 beni: la Toscana restituita, ossia oggetto di altrettanti interventi di restauro, ripristino e recupero finanziati con 500 milioni di euro negli ultimi 8 anni grazie agli interventi attivati dalla Regione Toscana con la firma del primo accordo di programma quadro Stato-Regione. A otto anni da quel passaggio importante - fu il primo accordo in Italia a mettere insieme risorse di enti locali, Stato e Regione- molte urgenze ed emergenze monumentali e culturali sono state risolte o vedono ancora i cantieri aperti, grazie appunto ad accordi integrativi, utilizzando risorse del Cipe, della Ue e altri fondi regionali, fino ad investire appunto mezzo miliardo di euro. Un processo innescato da segnalazioni, ricognizioni e bandi a cui i soggetti interessati partecipavano per accedere ai fondi. Interventi eclatanti - come la nuova Biblioteca nellex Breda a Pistoia - e molti altri "minori" che hanno toccato ad esempio il Museo della Scrittura di San Miniato, il Museo del Tabacco e della polvere da sparo di Chitignano nellaretino, lecomuseo dellalabastro di Castellina Marittima a Pisa, lex cinema Vittoria di Casine di Buti, la Fortezza medicea della Rocca di Radicofani e la fattoria di Anqua a Radicondoli nel cuore del senese.
Insomma si mosso tutto il sistema toscano fino a toccare le periferie, si messa in moto un macchina che oggi punta alla seconda tappa, al nuovo accordo di programma a cui Stato e Regione stanno di nuovo lavorando. Senza pi bandi, ma su base concertativa, attraverso il "Parco dei progetti" attivato con tutte le Province segnala lassessore regionale alla cultura Paolo Cocchi, che annuncia una svolta: Dopo i restauri, lhardware, ora si passa al software, valorizzare le capacit gestionali formando un pubblico di giovani, ad attivare tecniche per pubblicizzare sempre di pi questo patrimonio culturale.
Toscana restituita, con il regesto di tutti gli interventi intanto un volume (Scala) con testi di Mariella Zoppi, Riccardo Francovich, Cristina De Benedictis, Alessandro Coppellotti e Luigi Zangheri che illustra con foto di Nicol Orsi Battaglini alcuni interventi.






news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news