LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - I colori dei Quartieri Spagnoli larte nellex rifugio antiaereo
BIANCA DE FAZIO
07 FEBBRAIO 2008, la Repubblica - NAPOLI

GIOVED, 07 FEBBRAIO 2008

Pagina VIII - Napoli

Liniziativa di un gruppo di studenti riuniti nellassociazione Sabu: 200 metri quadri trasformati in area espositiva





Largo Baracche usato come spazio per mostre, corsi e concerti "Ma la nostra scommessa alzare il tasso di vivibilit della zona"



--------------------------------------------------------------------------------

Restituire senso e vivibilit a un luogo dimenticato nel cuore dei Quartieri spagnoli. Colorandolo, innanzitutto. Rendendolo esteticamente "altro" dal contesto dei Quartieri. Valorizzando gli edifici che vi si affacciano con opere di artisti gi noti o appena emergenti. Una sfida nata alla fine del 2004, quando un gruppo di studenti, riuniti nellassociazione Sabu, ha chiesto al Comune di cedere loro, in comodato duso, un vecchio rifugio antiaereo. Oltre 200 metri quadri trasformati in area espositiva. E, con la forza centrifuga dellarte che ambisce a trasformare il territorio, dai sotterranei del rifugio le attivit culturali si sono "impossessate" della piazza.
Si tratta di Largo Baracche, nei Quartieri Spagnoli, a due passi dal Teatro Nuovo e dalla Galleria Toledo. Dove arrivi dopo aver attraversato vicoli e vicoli, e ti scopri in uno spazio che non sembra Napoli. Che non sembra appartenere ai Quartieri. Qui puoi persino sognare New York. E scordarti la Napoli tuttattorno, se non fosse per quel Maradona dipinto sulle facciate di uno dei palazzi: un regalo del maestro Ernesto Tatafiore al progetto dellassociazione Sabu.
Non ci limitiamo alla singola mostra, nellex rifugio antiaereo, o al concerto in piazza. La nostra scommessa alzare il tasso di vivibilit della zona spiega Giuseppe Ruffo, studente di Archeologia allOrientale, presidente dellassociazione Sabu. Con iniziative che coinvolgono, tra laltro, gli abitanti del quartiere, in particolare i giovani. Come un corso di fotografia riservato ai ragazzi della zona, che di qui a un mese verr tenuto dal fotografo francese Nicolas Pascarel (che ha esperienze analoghe in Laos, in Cambogia), e che culminer con una mostra a Largo Baracche prima, a Roma poi. S, a Roma, perch i ragazzi dellassociazione coltivano la rara ambizione di guardare oltre il campanile. E la loro continua ricerca di contatti fuori Napoli, e anche allestero, viene premiata. Il critico Achille Bonito Oliva s detto entusiasta delle loro iniziative. Il ministro Francesco Rutelli, a Napoli per il Teatro Festival, si mostrato interessato e anche disposto ad allargare i cordoni della borsa.
Da allora i contatti sono continuati e potrebbe venirne qualcosa di buono - racconta Francesco, un altro dei fondatori dellassociazione - Perch fare arte senza soldi complicato. E qui di soldi non ne sono arrivati, neppure dal Comune o dalla Municipalit. Perch non vogliamo padrini politici, spiega Ruffo.
Lex rifugio antiaereo che in questi giorni ospita una mostra del giovane Elpidio Ziello (nelle sue opere la Napoli e lhinterland dei reietti, come il Parco Verde di Caivano, o le Vele di Scampia, posti dove lunico mezzo di liberazione che ti permette di sognare la droga) doveva essere inserito nella riqualificazione della piazza, affidata a un progetto Urban. Non se ne fatto praticamente niente, e quello spazio stato, per anni, usato dai clan per nascondervi armi e droga, o come deposito di motorini rubati.
Abbiamo impiegato un anno per ottenere il rifugio in comodato duso dal Comune. Lo abbiamo rimesso a posto a nostre spese. E abbiamo coinvolto artisti che ci hanno aiutato a trasformare la piazza. Gli abitanti erano scettici, allinizio. Qualcuno addirittura ostile. Poi bastato poco perch capissero che si trattava di offrire ai giovani qualche opportunit, finalmente, racconta Pietro Tatafiore, vicepresidente dellassociazione. Senza distinzione di razza o di cultura. Corsi di inglese, o di disegno, rigorosamente aperti a tutti. Cos siamo riusciti a trasformare Largo Baracche in un luogo dove possibile incontrarsi, discutere e progettare un frammento di futuro. Cos, come un tempo, anche oggi Largo Baracche offre un riparo. Alle energie sommerse della citt e dei suoi abitanti coinvolti nel terremoto creativo dellarte.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news