LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sardegna - Passano alla Regione gli immobili delle Saline
PABLO SOLE
La Nuova Sardegna 06/02/2008

CAGLIARI. Nuova linfa vitale per il Parco di Molentargius-Saline. La boccata dossigeno arriva grazie allintesa raggiunta tra Regione e Monopoli di Stato sul passaggio di propriet di alcuni immobili presenti nellarea umida, condizione indispensabile per la piena operativit del Parco di Molentargius. Da ieri, con lannuncio ufficiale, la partita sembra definitivamente chiusa: i Monopoli di Stato hanno dato il via libera al trasferimento di alcuni degli immobili pi significativi presenti a Molentargius, come gli edifici che ospitano la direzione centrale, lispettorato, i locali dellex scalo - e dunque anche portineria, spogliatoi, officine, autorimesse, magazzini, mensa e guardiola di vigilanza - oltre alla chiesetta del Santissimo Nome di Maria. I vertici del Consorzio di gestione dellarea umida attendevano da tempo questa decisione, soprattutto in funzione di una pi precisa programmazione delle attivit future e, dunque, di una scelta strategica sulle direttrici di sviluppo da seguire. Normale, quindi, che questa novit rilanci i progetti abbozzati da tempo e lasciati in stand-by. Come la ripresa dellattivit saliniera, o la realizzazione del polo museale. Nei giorni scorsi abbiamo incontrato il presidente Soru - ha detto il direttore Generale del Consorzio di gestione, Mariano Mariani - per fare il punto della situazione sullo stato di salute del Parco e sulle attivit future. Le ipotesi messe sul tavolo sono diverse: si va dalla ripresa della produzione di sale, puntando ad un mercato di nicchia che privilegi la qualit e non la quantit, fino alle iniziative collegate allattivit termale. Su questultimo punto, appare chiaro che il presupposto primario riguarda la disponibilit di strutture ricettive, per questo crediamo che lattuale Ospedale Marino, di prossima dismissione, possa rispondere a questa necessit. Ancora: una volta entrati in possesso degli immobili, occorrer investire per la messa in sicurezza e le eventuali ristrutturazioni richieste dalle nuove destinazioni duso. Riqualificare, insomma, costa. Per questo, in linea di massima, Ente parco e Regione non escludono leventuale partecipazione del settore privato. Una delle ipotesi ventilate - ha confermato il presidente Gigi Ruggeri - riguarda laffidamento di alcuni locali con lobiettivo di creare profitto per il Parco. Si potrebbe pensare, ad esempio, di affittare alcuni ambienti ad enti e associazioni. E puntare, come sottolineato dai vertici del consorzio, anche su un punto ristoro e un bookshop che vadano ad integrarsi con il polo museale e il centro di accoglienza visitatori. E con molta probabilit, lapporto di finanziamenti privati non mancher nemmeno sul versante della produzione saliniera: in questo caso, la linea sposata dal Parco prevede il coinvolgimento di imprenditori locali che conoscono bene la materia. I nomi dei possibili papabili, com ovvio, non ci sono. Ma basta scorrere la lista dei produttori specializzati per ipotizzare leventuale cooptazione di realt economiche consolidate come Cadelano e Contivecchi. Di certo - hanno affermato concordi Mariani e Ruggeri - registriamo con grande soddisfazione limpegno della Regione ai fini dello sviluppo del Parco. Lunico neo: la precaria condizione economica delle casse del Molentargius-Saline. Che dovrebbe comunque risolversi con il varo della Finanziaria regionale. Intanto si guarda avanti: sottoscritta lintesa, la giunta non ha perso tempo e ieri mattina ha siglato unapposita delibera con la quale si d mandato alle direzioni generali della Presidenza e dellassessorato agli Enti locali e Urbanistica, coadiuvate dallarea legale, di definire gli adempimenti necessari allattuazione dellaccordo con lAgenzia del demanio di Cagliari.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news