LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le botteghe dei tesori ritrovati Fra tecnologia e tradizione, ecco i maestri del restauro
ANTONELLA GAETA
MERCOLED, 06 FEBBRAIO 2008, LA REPUBBLICA - Bari


Nel cantiere del Petruzzelli sono impegnati 30 giovani
La scuola pugliese nota "Ma il ministero ci snobba"



--------------------------------------------------------------------------------

Latto del restaurare accoglie chi lo compie nella sostanziale immortalit dellopera darte. Nei secoli successivi il suo intervento far parte della storia di quel pezzo. Non se ne potr prescindere: nel bene e nel male. Un lavoro importante, che spesso difficile fare serenamente se non su alcune isole felici. il caso del cantiere del teatro Petruzzelli, che in questi anni si trasformato in laboratorio di alta formazione per un gruppo di 30 giovani restauratori. Come racconta Giorgio Funaro, responsabile del restauro di tutto lapparato decorativo interno al Petruzzelli, del restauro dei palchi e del proscenio rimasti e della parte ricostruttiva. Il tutto con una Ati (associazione temporanea dimprese) condivisa con il collega Maurizio Lorenzoni.
A pochi credo sia capitato il restauro di un teatro cos grandioso dal punto di vista decorativo - spiega il professionista romano - Bisognava affrontarlo utilizzando tecniche ormai obsolete con cui era stato costruito. E per farlo abbiamo realizzato cantieri-scuola. Hanno selezionato giovani dellAccademia delle belle arti o restauratori gi operanti e un buon lavoro stato possibile grazie alla loro duttilit. Non solo: Funaro ha messo su un laboratorio per la ricostruzione dei modellati. Anche l sono emerse tutte le qualit dellartigianalit e sono gi arrivate proposte per queste maestranze che possiedono tecniche ormai antiche.
Un laboratorio consolidato in mezzo secolo quello della soprintendenza Psae (Patrimonio storico artistico ed etnoantropologico) di Bari e Foggia, diretto da Fabrizio Vona nel convento San Francesco della Scarpa a Bari vecchia. Qui savverte leffetto della mancanza di investimenti da parte del ministero dei Beni culturali. Non ci sono nuove assunzioni e il laboratorio si andr estinguendo con i pensionamenti. La pi giovane del gruppo, composto da una quindicina di professionisti, ha 48 anni. E da tempo non arriva pi nessuno. Anche il laboratorio di falegnameria stato chiuso con lultimo falegname. A ripopolare i ranghi non ha aiutato il decreto ministeriale 156 del 2006, che richiede per i restauratori una formazione universitaria. Ma mancano strutture adeguate a fornirla, salvo lIstituto centrale del restauro a Roma e lOpificio delle pietre dure a Firenze (tutte a numero chiuso). E se alcune universit italiane si stanno attrezzando, non accede la stessa cosa in Puglia. Dove sono attive realt come lEnaip di Barletta, che pu abilitare solo il collaboratore al restauro.
Il problema si pone per i restauratori pi giovani, che si sono formati a bottega e che devono in maniera operosissima cercare di attestare le loro capacit. A subire duramente gli effetti di questo decreto, per esempio, la giovane restauratrice Simona Iacovazzi, che ha deciso di lasciare la Puglia. Faccio parte di quei restauratori che hanno imparato negli anni a bottega e che ora non capiscono se sono ancora qualificati o no. Inoltre spesso difficile trovare lavoro perch si diffonde labitudine di affidare i grossi restauri a imprese edili che non poi non distribuiscono lavoro. Opere da restaurare non mancano, tuttavia, e basta farsi una passeggiata nel laboratorio di San Francesco, dove in un pomeriggio si coccola un crocifisso del Trecento o una Piet del Cinquecento fino a quando il colore non torna dallopaco dei secoli. Sempre qui c una rarit, il laboratorio per il restauro delle armi, mentre quello di ceramiche stato chiuso e ne occorrerebbe uno per i tessuti.
La Puglia - aggiunge Vona - pu contare nella facolt di Matematica sullottimo corso di diagnostica, una disciplina ormai fondamentale. Molti i restauratori che svolgono questa professione in Puglia, terra ricca di bellezze darte, e che per il recupero hanno spesso un baluardo nella committenza delle chiese. C lavoro - racconta Rocco Rinaldi, restauratore di fiducia della soprintendenza - e noi pugliesi francamente sappiamo il fatto nostro. E se a lui capitato di commuoversi durante un lavoro, complice un canto gregoriano, rifarebbe questa professione il suo collega Giuseppe Vittore, che ha fondato la ditta Ikonos. Certo non c da diventare ricchi - riconosce - ma un lavoro straordinario. Anzi, unico.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news