LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - SAN LORENZO. Ledicola sacra, dimenticata
MARTED, 05 FEBBRAIO 2008 IL TIRRENO - Pisa





Il parroco invita a ripristinare limmaginetta demolita






--------------------------------------------------------------------------------

Tutto come da copione: dopo le iniziali proteste, la minaccia di denunce, nessuno si ricorda pi della vicende delledicola sacra demolita, nel luglio 2005, a San Lorenzo alle Corti, tra via Vecchia Fiorentina e di via di Quarto. Il parroco, don Giuliano Boschi, torna sulla vicenda, dopo che alcuni cittadini si sono rivolti alla redazione per chiedere notizie sulla vicenda. Nessuno sa cosa effettivamente sia stato fatto per riportare limmaginetta sacra, raffigurante la Madonna, al suo posto. Nel frattempo la statua stata consegnata al parroco e resta in canonica.
La nostra preoccupazione - afferma il parroco - che questo problema finisca nel dimenticatoio. In fondo, nessuno ha fatto quanto aveva promesso. Ho parlato con il sindaco il quale mi ha spiegato che per la Soprintendenza non un bene da tutelare. Di conseguenza credo che sia il Comune di Cascina a dovere intervenire.
Ledicola con la statua della Madonna Immacolata, non stata costruita per un privato, ma per la devozione di tutto il popolo di San Lorenzo alle Corti.
Nessuno poteva mai immaginare che dopo 50 anni - ribadisce il parroco - un giorno questo simbolo religioso sarebbe stato completamente distrutto.
Inizialmente gli abitanti si erano ribellati alla demolizione, senza per riuscire nel loro intento. Secondo il parroco, la vicenda ha offeso la devozione e la fede che la gente ha sempre dimostrato verso limmagine che si trova nelledicola, costruita con il permesso del Comune il 31 gennaio 1954. Nel tempo gli abitanti hanno sempre dimostrato cura e amore nel mantenere i fiori che simbolicamente dimostravano lamore a questa immagine sacra. I bambini del paese, inoltre, in occasione della prima Comunione, erano soliti farsi fotografare davanti alledicola. Anche quando la processione passava da via Vecchia Fiorentina faceva sosta davanti alledicola, per un canto e per la recita di una preghiera. Nel mese di maggio si recitava il Santo Rosario.
Il parroco insiste: la devozione era non di alcuni privati ma di tutta la popolazione come daltra parte risulta dalle Memorie di Don Lido Brunetti. Per questa ragione doveva essere impedita la distruzione delledicola sacra. Ma anche chi si era impegnato a fare qualcosa non lo ha fatto. Nelle settimane successive alla demolizione Forza Italia aveva anche organizzato una fiaccolata chiendendo che ledicola sacra tornasse al suo posto.
Poi, piano piano, calato il silenzio.
S. C.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news