LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia - Ospedale al Mare venduto senza vincoli
Enrico Tantucci
La Nuova di Venezia e Mestre 03/02/2008

LIDO. L`area dell`ex Ospedale al Mare sar ceduta dall`Asl 12 al Comune senza alcun tipo di vincolo, per facilitarne, cos, la valorizzazione e la successiva vendita a fini alberghieri, per investire poi il ricavato nella realizzazione del nuovo Palazzo del Cinema. Lo annuncia il commissario di Governo per la costruzione del nuovo Palacinema, l`ingegner Antonio Maffey,
che in queste settimane con gli altri subcommissari
- sta lavorando proprio alla definizione del passaggio.
Proprio grazie ai poteri commissariali - spiega l`ingegner Maffey - e d`intesa con la stessa Soprintendenza ai Beni ambientali e Architettonici di Venezia, ho emesso un decreto che riduce sensibilmente i tempi di risposta per l`abolizione del vincolo che riguardano sia i Beni Culturali, per alcuni edifici dell`ex Ospedale al Mare, sia lo stesso Demanio, che ne possiede
altri. In questo modo la vendita tra Asl e Comune sar agevolata
e sar poi pi semplice per l`Amministrazione vendere l`area da cui deve scaturire una parte importante dei proventi per il nuovo Palazzo del Cinema. Quanto al prezzo della vendita tra Azienda sanitaria locale e Comune (il direttore dell`Asl 12 Antonio Padoan chiederebbe una cifra superiore ai 25 milioni di euro
pattuiti ndr), questo riguarda la trattativa tra le parti,
ma c` una stima che stata gi svolta sull`area dell`ex
Ospedale al Mare da periti scelti dai due soggetti interessati
e che dunque dovrebbe favorire l`accordo.
La valorizzazione e la successiva vendita dell`area dell`ex
Ospedale al Mare resta strategica per tutta l`operazione del nuovo Palacinema, perch da essa dovrebbe essere ricavata quella cifra vicina ai 50 milioni di euro, indispensabile per andare avanti, al di l dei 20 milioni di euro gi stanziati dal Governo e dei 10 nuovamente promessi dalla Regione, dopo che la protesta
nei confronti del commissario rientrata.
I1 cronoprogramma dei lavori del nuovo Palazzo del Cinema
- ammette Maffey dipende molto dalla vendita dell`area dell`ex Ospedale al Mare. Intanto, il fatto che nel frattempo sia stato respinto il ricorso al Tar sulla gara per il nuovo Palazzo del Cinema conferma la bont delle nostre decisioni e ci conforta
nel rispetto dei tempi previsti per la realizzazione dell`opera,
che devono essere tassativamente quelli del 2011, perch
essa legata alle celebrazioni per i 150 anni dell`Unit
d`Italia, Da questo traguardo non si pu derogare e i lavori,
come previsto, devono iniziare prima dell`estate.
Ma intanto anche la Biennale diventata interlocutore attivo del progetto, con un incontro che il nuovo presidente della fondazione Paolo Baratta ha gi avuto a Roma con Maffey.
I rapporti con il presidente Baratta sono ottimi - spiega
il commissario - e l`intento comune: quello di fare s
che i lavori si svolgano speditamente e che il cantiere non
disturbi lo svolgimento della Mostra del Cinema. Stiamo
anche studiando delle soluzioni sul piano estetico che servano
proprio a questo obiettivo, rendendo la sua presenza durante la Mostra - che ha comunque una durata limitata - la meno invasiva possibile. Ma dalla Biennale ci sono arrivate anche indicazioni
precise riguardo al progetto del nuovo Palacinema, che riguardano
le loro esigenze e necessit e di cui terremo certamente
conto nella stesura del progetto definitivo ed esecutivo
dell`opera. Si attende ancora l`aggiudicazione definitiva
dell`opera alla Sacaim.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news