LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA. Lucca ci ripensa: Guerra al brutto, non al kebab
LUNED, 04 FEBBRAIO 2008 IL TIRRENO - Montecatini




Dopo la delibera comunale sul divieto



--------------------------------------------------------------------------------

Il pericolo non arriva dal kebab. A squalificare il centro storico non sono (solo) le gastronomie che vendono specialit etniche: sono, semmai, i negozi con gli infissi di alluminio o le insegne al neon sui palazzi storici. Il consulente del sindaco sul decoro urbano, il geometra Marco Chiari, prende le distanze dal divieto di apertura dei locali di kebab che la giunta istituisce (dentro le Mura) con una delibera non votata neppure dallassessore al commercio, Filippo Candelise che lha proposta, su sollecitazione dellAscom.
Candelise non era in giunta al momento della votazione. E chi cera sta prendendo le distanze. Il sindaco lha gi fatto ribadendo che il provvedimento sul kebab solo lanticipo di una pi ampia revisione del regolamento sulle attivit incompatibili con il centro, gi individuate nel 2000. E Chiari, che stato anche assessore allurbanistica, ribadisce: attribuire solo ai negozi di kebab i problemi di degrado del centro riduttivo (per non dire pretestuoso). Il problema dellimmagine del centro storico, al cui rilancio stiamo lavorando su input del sindaco - sintetizza - non sta in che cosa si vende, ma dove e come si vende. Per questo a partire dal 2000 Lucca si dotata di una serie di regolamenti che non si limitano a individuare attivit poco compatibili con il centro storico e con la sua architettura: sono regolamenti (spesso disattesi) che impongono di installare luci calde, di non usare lalluminio per gli infissi, di non coprire con pareti di cartongesso elementi architettonici o artistici. In parole povere, Chiari ribadisce che non deve esistere una guerra santa (n tanto meno razzista) al kebab turco ma al brutto. Su questo ci concentreremo nei prossimi mesi. Non a caso, il Comune istituir una commissione di valutazione dei progetti di apertura o rifacimento dei negozi del centro storico. evidente - sottolinea il consulente - che gli obiettivi del Comune sono di avere attivit di qualit ovunque dentro le Mura e non solo nelle strade storiche del commercio, come via Fillungo. Vogliamo, infatti, ampliare le aree a vocazione commerciale nel centro e vogliamo attribuire, almeno alle strade pi importanti, anche una vocazione merceologica, in modo da concentrare in una stessa zona le attivit di un determinato settore. Vogliamo, insomma, creare la strada dellabbigliamento, quella degli antiquari, quella dellartigianato dautore. Tuttaltra cosa dal divieto isolato al kebab.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news