LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Il Museo Storico della Resistenza compie 50 anni
Paola Redaelli
Italia Sera 1/2/2008

Il Museo Storico della Liberazione di via Tasso, a Roma, compie cinquanta anni di attivit e festeggia con una serie di iniziative, tra cui l'inaugurazione del sito web "Arte e Resistenza a Roma" e del database del museo "Elenco dei reclusi di via Tasso".
Ma il regalo pi gradito stato consegnato dal ministro per i Beni e le Attivit Culturali, Francesco Rutelli, direttamente nelle mani di Antonio Parisella. presidente del museo, e si tratta delle chiavi dell'appartamento all'interno numero 7 dell'edificio di via Tasso, grazie al quale il museo potr ampliare i propri spazi, destinandolo a sede degli uffici. Dopo lunga trattativa, infatti, l'appartamento stato acquistato dal Mibac per 380mila euro, in forza del diritto di prelazione; altri 350mila euro hanno finanziato i lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria, sull'appartamento e sull'intero museo, e la realizzazione del sito che permette gi al navigatore di visitare virtualmente l'edificio di via Tasso. "Quello che stupisce il visitatore del Museo Storico della Liberazione - ha dichiarato il ministro Rutelli - di trovarsi non in un museo tradizionale, ma in un appartamento. Ma proprio questo il suo valore: essere, ancora
oggi, lo stesso luogo di tortura e di umiliazione di quanti non si piegarono di fronte alla violenza. Un normale appartamento romano che schiude le sue porte a un orrore che non vogliamo dimenticare.
A festeggiare i cinquanta anni del Museo Storico della Liberazione c'era anche, insieme con il ministro Rutelli e il presidente Parisella, Elvira Paladini, direttrice del museo che si trova proprio negli stessi spazi in cui il marito. Arrigo Paladini, fu torturato a morte perch rivelasse i piani della Resistenza e i nomi dei partigiani, cosa che egli non fece mai. 11 Museo Storico della Liberazione infatti stato allestito nei locali dell'edificio che, nei mesi dell'occupazione nazista di Roma (11 settembre 1943 - 4 giugno 1944) venne utilizzato come carcere dal Comando della polizia di sicurezza nazista. Le celle di detenzione occupavano l'intero stabile, mentre ora soltanto due dei quattro appartamenti destinati al museo sono ancora come furono lasciati dai tedeschi in fuga (gli altri sono normalmente abitati), Proprietario dell'edificio all'epoca, era la famiglia Ruspoli che affitt gli appartamenti di via Tasso agli uffici culturali e di rappresentanza diplomatica dell'ambasciata tedesca a Roma. Tra essi trov la sua sede anche l'ufficio di collegamento ta la polizia tedesca e quella italiana, affidato al maggiore delle SS, Herbert Kappler. Dopo l'occupazione nazista di Roma, nell'edificio di via Tasso fu collocato il comando della Sicherheitdienst polizei. a comando della quale fu posto Kappler: via Tasso divenne cos tristemente famosa come luogo di deportazione nel quale passarono oltre 2mila tra uomini e donne che furono sottoposti a interrogatori, torture e violenze.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news