LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIGURIA - GENOVA: Sbatti lecomostro sottovetro
RAFFAELE NIRI
02 FEBBRAIO 2008, LA REPUBBLICA, LIGURIA

SABATO, 02 FEBBRAIO 2008

Pagina XIII - Genova

Marina Grande, da colata di cemento a sipario verde sul mare. Scatta la "rinaturalizzazione" che cambia la costa a Ponente

Due allievi di Piano rivoluzionano il "Fuenti" di Arenzano

Entra nella fase operativa il progetto voluto dal marchese Cattaneo Adorno

"Abbiamo cercato di realizzare un sistema aperto, linterfaccia fra uomo e ambiente"
------------------------------------------------------

La parola chiave "rinaturalizzazione". Si tratta di prendere un mostro, forse il maggior scandalo edilizio della Liguria, e - semplicemente - ricucire il paesaggio. A due giovani architetti - gi allievi di Renzo Piano e che al Maestro continuano a guardare con devozione, tanto da averne occupato gli uffici originari, in piazza San Matteo - loperazione, almeno sulla carta, riuscita: il mastodontico complesso di Marina Grande, ad Arenzano, diventer "un nuovo modello di sviluppo sostenibile, confluenza tra architettura, paesaggio ed ambiente".
Della decisione del marchese Giacomo Cattaneo Adorno di trasformare il "Fuenti della Liguria" (un ecomostro, una struttura in cemento armato che negli anni sessanta aveva invaso il fronte mare della Pineta di Arenzano per un tratto di trecento metri) in una "struttura trasparente" i giornali avevano gi scritto alla fine dello scorso anno. Ora il progetto andato avanti, lamministrazione di Arenzano si detta entusiasta e anche gli organismi di controllo - dalla Sovrintendenza alla Provincia alla Regione stessa - hanno iniziato ad analizzare le carte.
Racconta Paolo Brescia, che col collega Tommaso Principi, guida la Obp, Open Building Research: Siamo partiti da un punto preciso: sfumare leffetto soglia tra dentro e fuori, aperto e chiuso, naturale e artificiale. Abbiamo cercato di realizzare un sistema aperto, un organismo evolutivo che interagisce in virt degli scambi dinamici tra uomo e ambiente, creando spazi sensibili in perpetua evoluzione.
Tradotto in concreto, si tratta di demolire gli attuali volumi esterni, creando una nuova promenade pubblica aperta sul mare (attualmente esiste un percorso in tunnel, dal quale il mare pu essere solo immaginato), ricucire il paesaggio con giardini verticali che entrano a sistema con la vegetazione della collina retrostante. Lidea-base, in fondo, molto semplice: pi architettura e meno edilizia, pi vetro e niente mattoni, fare di pi con meno.
Le serre bioclimatiche di Marina Grande sono pensate come un progetto pilota sia in termini architettonici che energetico-ambientali - spiega larchitetto Tommaso Principi - si tratta di un ambiente intermedio tra interno ed esterno che, oltre ad attenuare la separazione tra dentro e fuori, creano un efficace dispositivo di termoregolazione.
Luovo di Colombo in un angolo di Paradiso come Arenzano? Durante i mesi invernali le serre consentono di pre-riscaldare gli ambienti interni, limitando la dispersione del calore interno e durante quelli estivi, aprendo le serre si ottiene un notevole ombreggiamento che riduce lesposizione solare e facilita la ventilazione naturale.
Ma il problema principale - affrontato dagli architetti di Obr insieme al loro collega Luigi Mangini - era quello di ricucire il paesaggio: tutti daccordo sul principio di una "valorizzazione degli aspetti naturalistici dominanti", come vuole lamministrazione comunale di Arenzano guidato dal sindaco (rieletto) Luigi Gambino, ma il tema vero era come "cancellare" lecomostro. Quindi pareti mobili leggere e vetrate che racchiudono serre bioclimatiche con lazzurro del mare e del cielo e il verde delle piante che si riflettono a vicenda. Solo un bel sogno? Visto dal mare il rosso biscione di cemento che deturpa Arenzano dovrebbe diventare una costruzione leggera, di vetro, che riflette il mare blu. O, almeno, cos "promettono" le prime proiezioni grafiche che Repubblica presenta in anteprima.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news