LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENETO - Galan: puntare su Venezia e sulle biblioteche
Italia Oggi 01/02/2008

Quello della cultura un tema molto caro alla giunta regionale. Tanto che il presidente, Giancarlo Galan, ha scelto di ricoprire personalmente la delega sulla cultura e sulla tutela del paesaggio. E gli investimenti nel comparto, come dimostra anche l'ultimo bilancio di previsione approvato, stanno crescendo sensibilmente. Per fare un esempio, il contributo stabile per la Biennale di Venezia passato da alcune centinaia di migliaia di euro a un milione. Ma approfondiamo meglio, grazie allo stesso Galan, l'attivit culturale della regione e quali saranno gli eventi cardine del 2008.

Domanda. Presidente, come si struttura l'attivit culturale del Veneto?

Risposta. In Veneto ci sono due grandi livelli sui quali si muove la cultura. Uno, quello pi alto, riguarda le attivit sostenute dalla regione. Sto parlando di iniziative importanti, come la riapertura, dopo 40 anni, da parte del comune e della provincia di Venezia, dello storico padiglione dei giardini di Castello. O ancora, c' il nuovo Palazzo del cinema, che gode di un nostro sostegno a pieno campo, o l'obiettivo che stiamo portando avanti di allargare sul territorio la presenza della Biennale. Il secondo livello, invece, per cos dire invisibile, e riguarda la rete delle biblioteche comunali e le attivit promosse da province e comuni. E anche in questo, la nostra presenza molto forte.

D. Quali saranno gli eventi culturali pi importanti del 2008?

R. L'attivit culturale veneta fatta anche di importanti celebrazioni, visto anche il nostro glorioso passato e la grande tradizione di scrittori e artisti. A questo proposito, di recente abbiamo fatto una legge ad hoc per la celebrazione dei centenari. Quest'anno, per esempio, sar la volta di Andrea Palladio, nato nel 1508. E ancora, celebreremo i 60 anni che sono passati dall'arrivo di Peggy Guggenheim a Venezia, una visita per noi fondamentale. Un investimento importante della regione rappresentato poi dal Veneto Jazz, un evento che va avanti da quasi trent'anni e che sosteniamo fortemente. Noi abbiamo deciso, in ogni caso, di non procedere con sostegni a pioggia ma di muoverci in collaborazione col soggetto che propone e proporre noi stessi delle iniziative. D'altronde, il Veneto la prima regione turistica d'Italia, e non abbiamo certo bisogno di implementare la nostra proposta culturale per aumentare il turismo. Abbiamo gi Venezia e Verona, che insieme a tutta la costa attirano 60 milioni di turisti all'anno. Il nostro obiettivo, semmai, di puntare tutto sulle proposte di qualit, sostenendo le fervide energie culturali e artistiche della regione.

D. L'ultimo progetto promosso dalla regione riguarda i distretti culturali evoluti. In che cosa consistono di preciso?

R. I distretti partono da un presupposto ben preciso: la ricchezza della nostra realt culturale di base. Quindi, abbiamo iniziato una sorta di mappatura. Muovendoci, per esempio, nell'Alta trevigiana, lungo la Pedemontana da Vicenza fino ai confini dei Friuli dobbiamo implementare una rete che abbia come filo conduttore la forte attenzione alla tutela del bene culturale e dei valori paesaggistici. Per fare un altro esempio, invece, Verona ha una vocazione internazionale, deve guardare a Nord, verso il Centro Europa. Per questo necessario un rapporto culturale molto attivo con la Germania per sviluppare queste vocazioni. Nell'area di Vicenza, invece, abbiamo realizzato il C4: si tratta di un centro di cultura, a Caldogno, dove comune e imprese promuovono di concerto attivit culturali. Vicenza, infatti, l'area dove si concentra la pi vivace presenza di imprenditori attirati dal settore. In questo modo stata gi realizzata la ristrutturazione di Villa Caldogno, opera di Palladio, ed stata avviata quella di un grande bunker che sar dedicato alla promozione di attivit culturali, in rapporto con il Guggenheim di Venezia. Insomma, il progetto quello di sviluppare al massimo la creativit dell'imprenditoria veneta attraverso l'arte e la cultura.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news