LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA. LUCCA Le antiche navi di Pisa non stavano nel porto ma in unansa del Serchio
VENERD, 01 FEBBRAIO 2008, il tirreno - Pisa



--------------------------------------------------------------------------------

Dopo ampie verifiche scientifiche, la Soprintendenza ha comunicato formalmente che il sito archeologico delle navi di Pisa non era un porto, bens unansa del Serchio, dove improvvise alluvioni avevano fatto affondare parecchie imbarcazioni. Il comunicato apparso anche nellultimo numero di Archeo, una delle pi importanti riviste del settore. un fatto eclatante perch, per quasi un decennio, convegni, mostre e pubblicazioni non hanno fatto altro che ribadire che l, a San Rossore, era stato scoperto lantico porto di Pisa. Il primo studioso a dire che non si trattava di un porto stato il lucchese Michelangelo Zecchini.
Larcheologo lucchese non era nuovo a exploit del genere. A met degli anni Settanta cominci a demolire quello che era considerato un pilastro della storia antica di Lucca, cio le origini liguri e la derivazione del nome della citt dalla radice luk=luogo paludoso. La scoperta di una serie di tombe e di abitati etruschi dimostr che aveva ragione e che Lucca ha radici etrusche.
La stessa cosa successa per le navi di Pisa. La sua frase se quello un porto, io sono Michelangelo Buonarroti, per parecchi anni lo aveva messo al centro delle critiche, anche aspre, dei colleghi. Poi la svolta e il riconoscimento che le sue valutazioni erano giuste.
Professore, una bella soddisfazione.
Non lo nego. Ma la soddisfazione maggiore che esistono ancora studiosi che hanno il coraggio deontologico di ammettere che hanno sbagliato.
Lei stato bersaglio di giudizi tuttaltro che lusinghieri.
vero, ma lasciamo perdere. Alcuni ritennero che volessi sminuire limportanza della scoperta. Per me, in realt, fu solamente una constatazione scientifica.
Ma come mai ci sono voluti dieci anni, una quantit di studiosi e svariati miliardi di lire per disegnare una verit scientifica che oggi appare cos semplice?
un problema di esperienze e di tipologie di studi. Quando, nel 1997, fui chiamato da Enrico Fazzuoli per partecipare come esperto Rai alle riprese sulle navi di Pisa nellambito del suo programma Linea verde, potevo contare su esperienze consolidate sia nellambito dellarcheologia sottomarina sia nellambito dei sedimenti fluviali (zona delle 100 fattorie romane). Di conseguenza, comprendere che quelle navi erano sommerse da limi alluvionali fu pressoch immediato. E mi venne spontaneo affermare che non poteva trattarsi di un porto.
Ora sembra che voglia salvare qualche suo collega.
No. Non cos. Sono abituato a dire quello. Sono persuaso che in una diversa situazione archeologica a sbagliare potrei essere stato io.
Come, per esempio, in piazza Napoleone.
Non credo proprio. So che c chi continua ad agitare ad arte la vecchia litania secondo la quale in piazza Grande avrei scoperto una fogna e non la fortezza Augusta di Castruccio Castracani. Sono convinto che il tempo sia galantuomo e che per piazza Napoleone si ripeter quanto successo per il porto di Pisa. E non solo per i dati oggettivi in mio possesso, che sono molto solidi, ma anche perch il tunnel di Castruccio stato analizzato a fondo dal prof. Massimo Ricci, fra laltro consulente della Harvard University e fra i maggiori esperti al mondo della cupola del Brunelleschi. Ritengo molto difficile che, con la sua esperienza, Ricci commetta errori nel campo delle architetture antiche. E poi ricordo che Ricci invit i sostenitori dellipotesi contraria a un dibattito pubblico. Ma non si present nessuno. Siamo ancora disposti al confronto. Per a condizione che, trattandosi di una discussione scientifica, il livello culturale di chi ci sta di fronte sia adeguato. Non vorrei perdere tempo con gente priva di preparazione. Parleremmo, evidentemente, due linguaggi diversi, e il dialogo sarebbe inutile.
Cambiamo argomento: anticipi unaltra scoperta.
In uno scavo lucchese diretto dalla Soprintendenza per i beni archeologici sta venendo in luce una straordinaria casa del Mille. Non uno dei soliti lembi di muro, ma una casa intera. Abbiamo iniziato da poco lo scavo e per il momento non posso dire di pi.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news