LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Banchetti del grano, si annuncia battaglia
M.F.
Il Gazzettino 28/01/2008

La delibera sull`allontanamento dei venditori di grano da piazza Sian Marco rischia di creare molto scompiglio oggi pomeriggio in quella che finora stata una maggioranza solidissima fin da Consiglio comunale. O meglio, " sembrata", dal momento che su molte scelte anche importanti i singoli esponenti hamno spesso manifestato un`opinione personale quantomeno perplessa, salvo poi rientrare nei ranghi all`arrivo dell`ordine di scuderia.
Questa volta, per, la situazione paire assai diversa dal solito
perclh i consiglieri dissenzienti socio usciti allo scoperto,
manifesttando avversione all`idea di "regalare" ai venditori
di grano una licenza per souvenir pur idi ottenere uno sgombero
"indolore" di piazza San Marco. Venerd mattina in Giunta ill sindaco ha fatto sapere di voler andare avanti per la
strada diel cambio di tipologia merceologica, probabilmente per paura che il Tar possa bocciare l`oirdinanza. Altri assessori
avrelbbero manifestato le proprie !perplessit soprattutto
in meritto agli spostamenti a piazzale Roma e Stazione, dove
si aprirebbe la strada a decine di richieste e di potenziali ricorsi. Allo stato attuale la giunta sembra ideterminata ad andare avanti offfrendo una licenza per la venditta di souvenir in altre zone della citt in cambio dello sgombeiro della piazza, cosa che perraltro stata rifiutata dalla maggioranza dei titolari di autoriizzazione per la vendita di grano.
I Verdi rompono gli indugi e annunciano battaglia per il
consiglico di oggi pomeriggio (che si terr a Mestre), presentando um emendamento in cui si sostittuisce un "equo indennizzo" previsto dalla Legge 241 del 1990 in luogo del cambio di licenza, ritenuto dannoso e inutile.
Di giusta delibera, cos come delle precedente ordinanza del Sindlaco - dice il capogruppo dei Verdi, Beppe Caccia condividiamo totalmente gli obiettivii: i banchetti del grano
devono essere allontanati il prima possibile dalla Piazza. Non
condividiamo affatto, invece, l`idea di risolvere il problema
regalando licenze per la vendita di souvenir, da collocare in
punti strategici e altrettanto delicati della citt. Venezia ha
gi dato! In materia di plateatci e, pi in generale, di utilizzo
degli spazi pubblici per attivit commerciali il programma dell`alleanza che governa il Comune chiaro: non possibile
moltiplicare la presenza di attivit, "cianfrusaglie" o "paccottiglia" chiamatele come volete, che squalificano gli spazi urbani e la stessa offerta turistica.
Ogni atto amministrativo deve essere piuttosto orientato al
riordino, alla riqualificazione, alla restituzione ai residenti e
ai visitatori di luoghi fruibili, godibili, di bellezza e di qualit. Secondo Caccia, ma anche diversi altri esponenti della
maggioranza e della minoranza, c` solo un modo: applicare
la Legge nazionale 241 del 1990 che prevede la possibilit di
stabilire un indennizzo per i titolari delle autorizzazioni alla
vendita del grano e della concessione del plateatico, senza
dargli un altro spazio in citt e tanto meno modificare la categoria merceologica della licenza.
Ci viene detto - prosegue Caccia - che la Legge 241/90
sarebbe inapplicabile e che un provvedimento del genere rischierebbe la bocciatura di fronte ad un ricorso al Tar. Non
affatto vero: il ricorso alla strada dell` "indennizzo" sostenuto da solidi argomenti: il pericolo per la salute pubblica
(parere Ulss 12) e per la tutela dei beni architettonici e monumentali di Venezia (parere della Soprintendenza) rappresentato dalla proliferazione dei piccioni in Centro storico sono solo i pi importanti. Nelle ultime settimane molte voci si sono levate a contestare l`ipotesi della disseminazione per la citt di nuovi banchetti con orrendi souvenir: vogliamo proprio
vedere se luned in Consiglio prevarranno gli ordini di partito
o la superiore passione per il bene comune.



news

02-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news