LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sabaudia - Centri storici l`equivoco dei vincoli
Ermelinda Migliore
Provincia Latina 24/01/2008

Ha lasciato senza parole politici ed imprenditori locali la lettera che il presidente dell`Ente Parco Gaetano Benedetto ha inviato nei giorni scorsi al Consiglio di Stato per chiedere il parere sulla sussistenza o meno del vincolo paesaggistico anche nelle aree che costituiscono il centro urbano di Sabaudia e San Felice Circeo. Un modo - ha commentato subito qualcuno - per congelare definitivamente le nostre citt. Immediata
la replica dello stesso Parco che, ieri sera con una nota stampa, ha precisato che non si tratta di un blitz e neppure il tentativo di imporre nuovi vincoli, ma semplicemente una doverosa richiesta di chiarimenti necessaria per stabilire l`ter di autorizzazione o di parere che l`ente deve seguire rispetto alle pratiche edilizie, di sanatoria e di condono. Finora i comuni interessati consideravano i centri urbani immuni dalla scure del vincolo paesaggistico che, come noto, limita molte delle zone ricadenti all`interno del Parco nazionale del Circeo.
Immunit scaturita sulla base del decreto ministeriale del 22 maggio 1985, cosiddetto Galassin, che di fatto aveva esteso il vincolo, individuando una nuova area, senza ricomprendervi
per il nucleo urbano.
Tale norma - si legge nel parere richiesto al Consiglio di Stato
- ha indotto sia il Comune di Sabaudia che la Soprintendenza per
i Beni architettonici e paesaggistici del Lazio a ritenere che, pur essendo il centro urbano pacificamente ricompreso nel perimetro non solo di un`area protetta ma di un parco nazionale, lo stesso non dovesse ritenersi gravato da vincolo paesaggistico. Una convinzione che, secondo Benedetto, non troverebbe conferma nella realt dei fatti e che nella lettera inviata al Consiglio di Stato viene smentita con una lunga serie di considerazioni suffragate da diversi riferimenti normativi.
Intanto la notizia della richiesta effettuata dal presidente del Parco al Consiglio di Stato ha fatto ben presto il giro della citt, suscitando in qualche caso sconcerto. Secondo alcuni, infatti, imporre il vincolo paesaggistico nel centro urbano significherebbe il blocco assoluto di tutto l territorio che anche per asfaltare una strada sarebbe costretto a chiedere la valutazione di incidenza ambientale. E i componenti del Cap (Coordinamento attivit produttive) di Latina hanno gi annunciato iniziative volte ad informare la cittadinanza sulle
conseguenze che, a loro parere, la richiesta di Benedetto potrebbe avere sulle attivit e sul futuro sia di Sabaudia che di San Felice Circeo. Non ultima la diffusione di centinaia di volantini con su scritto: E pronto l`avviso di sfratto per
gli abitanti di Sabaudia e San Felice. Perch la preoccupazione che serpeggia in citt, ma anche nei corridoi del palazzo comunale, che il Parco voglia assoggettare tutto alla propria volont, trattandosi, nel caso di Sabaudia e San Felice, di due localit che ricadono in pieno all`interno dell`ente di via Carlo
Alberto.
Il vincolo paesaggistico non e non pu essere in capo al Parco ha tranquillizzato subito il presidente del Parco, ieri sera - . Il problema nasce dalla legittimit o meno di rilasciare pareri ed autorizzazioni in assenza del parere paesaggistico e, conse-
guentemente, della correttezza dell`esclusione di questo vincolo
dalle istruttorie e procedure. In via preventiva e preliminare
il Parco ha rappresentato le proprie preoccupazioni e dubbi ai Comuni interessati.
Poich la questione estremamente complessa, con questi si anche svolto un confronto tecnico legale che ha visto la
partecipazione di consulenti giuridici del Ministero dellAmbiente. Alla fine del confronto, poich permaneva una sostanziale divergenza tra le tesi dei Comuni e quelle dell`Ente parco, proprio per evitare imposizioni o scontri, stata
scelta la via di chiedere all`istituzione preposta quale dovesse essere la corretta interpretazione della norma e, conseguentemente, della procedura da applicare. Da
qui la richiesta di parere inoltrata al Consiglio di
Stato per altro ampiamente preannunciata agli Enti interessati.
Inoltre, con estrema correttezza istituzionale, evitando di
voler avere ragione a tutti i costi e quindi imponendo
una propria tesi, la nota al Consiglio di Stato stata inviata per conoscenza ai Comuni di Sabaudia e San Felice al fine di mettere questi nelle condizioni di poter rappresentare e
formalizzare la propria tesi all`organo chiamato a pronunciarsi.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news