LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PAESAGGIO: Lo sbancamento c ma provvisorio. Il patron di Prosperius ammette la ferita sul colle di Fiesole
MAURIZIO BOLOGNI
GIOVED, 24 GENNAIO 2008 LA REPUBBLICA - Firenze



"E stato fatto per aprire una strada di sicurezza, sar tutto risistemato". Bigazzi accusato di abusi edilizi

--------------------------------------------------------------------------------

S, va bene, sbancamento e abbattimento di ulivi sono andati un po oltre le autorizzazioni. S, daccordo, non era concessa la palificata in cemento a contenimento della collina smozzicata. Ma sono ferite al paesaggio, provvisorie, fatte per solcare una strada per ambulanze e pompieri, oltre che per garantire la sicurezza degli operai nel cantiere. Giustifica in questo modo Mario Bigazzi, padrone di un pezzo di sanit fiorentina, la clinica a Villa Cherubini, la diagnostica e la riabilitazione di Prosperius, finito sotto inchiesta per abusi edilizi assieme al progettista e ai responsabili di due imprese che costruiscono La Fontenuova, ledificio ai piedi di Fiesole dove si trasferiranno molte attivit del medico-imprenditore.

Mario Bigazzi ammette dunque difformit rispetto alle concessioni edilizie in essere, ma sostiene che parte delle irregolarit sono state nel frattempo autorizzate, sanate o fatte oggetto di accertamento di conformit da parte del Comune (lo sbancamento del sottosuolo per costruire i piani sotterranei, i movimenti di terra per il piazzale, i 40 centimetri in pi delledificio in corrispondenza degli ascensori), mentre per quanto riguarda la palificata e la modifica dellandamento della scarpata, che evocano il deturpamento di un paesaggio sottoposto a vincolo, il professore promette che tutto sar aggiustato e si aggiuster, e che comunque sono interventi provvisori realizzati nellinteresse pubblico e per lincolumit dei lavori.
In un incontro nel cantiere in via San Domenico, poco oltre piazza Edison, si presenta cos il professore: paladino del bene comune contro tutto e tutti. Fin da quando, negli anni Settanta, port a Firenze prima la pratica dei dosaggi ormonali e poi la Tac. Mi turlupinavano, lordine dei medici mi mise sotto processo racconta. La Regione scriveva ad ogni paziente per diffidarlo a sottoporsi alla mia Tac, sostenendo che era inutile e pericolosa per le radiazioni, salvo poi inviarmi una lettere di scuse due anni dopo quando linventore della Tac prese il Nobel. Ingenuo, si descrive Bigazzi, quando nel 1991 crede alle suore inglesi Blue sister e si prende in affitto Villa Cherubini per farci la clinica con la promessa che entro quattro anni le religiose gli avrebbero venduto ledificio. Lui ci spende, ristruttura, imbelletta, ma le Blu sister tradiscono. Lo sfrattano. Oggi Bigazzi contrattacca chiedendo almeno 2,5 milioni di euro per i lavori di ristrutturazione della villa. Speravo in una vecchiaia tranquilla, invece... Che dovevo fare? Lasciare che si perdessero cento posti di lavoro altamente qualificati?.
No che non poteva, il professore. Eccolo quindi impegnato - cos si descrive - in unaltra meritoria operazione: lacquisto nel 2005 del cantiere ai piedi di Fiesole, aperto dopo anni di stenti iniziati nel 1991, lentezze burocratiche che hanno fiaccato la propriet impegnata nella realizzazione di una casa di riposo e ora in procinto di abbandonare a s stesso il cemento gi gettato. Bigazzi compra e amplia: diagnostica, terapia, riabilitazione, apparecchiature e strutture davanguardia, quattro sale operatorie con i 46 posti letto, 80 di medicina riabilitativa, la facciata che nostalgicamente evocher Villa Cherubini, tanto verde, venti milioni di investimento. Tutto senza aggiungere volumetrie in altezza spiegano il professore e i suoi uomini. I maggiori spazi sono stati ricavati nella parte sotterranea. La variante, presentata lestate scorsa, non contempla per lo sforamento dello sbancamento e palificata. Le opere provvisorie hanno determinato una modifica dellandamento naturale della scarpata della collina - ammette la propriet - ma riordineremo e rifaremo loliveto. Intanto per la procura contesta lesecuzione dei lavori senza i necessari atti autorizzativi e con grave pregiudizio degli assetti idrogeologici e paesaggistici esistenti.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news