LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fondazioni liriche: a rischio bocciatura i bilanci stonati
Antonello Cherchi
Il Sole 24 Ore 14/01/2008

Inizio d`anno convulso al ministero dei Beni culturali: nuovi dirigenti generali - un portato, non senza polemiche
(il caso di Pio Baldi, estromesso dall`arte contemporanea), della
nuova organizzazione degli uffici -, competenze da ridistribuire,
avvicendamento di direttori regionali. In tutto questo, la Finanziaria e, da ultimo, il milleproroghe hanno gettato sul tavolo una serie di novit di non poco conto. In particolare sulle fondazioni lirico-sinfoniche, ma anche sulle risorse (che, in generale, crescono), sulle istituzioni culturali, sul paesaggio e sui servizi aggiuntivi.
Il pacchetto di novit pi consistente sta nella manovra di fine
d`anno, che ha rimpinguato le casse del Fondo unico per lo
spettacolo. Nel 2008 il Fus potr contare su 511,5 milioni di euro, il 16% in pi del 2007 (441 milioni), anno in cui le risorse avevano ripreso a crescere dopo anni di tagli (nel2oo6 erano scese a 377 milioni).
Del Fus pi ricco potranno beneficiare anche le fondazioni lirico-sinfoniche. Per quelle pi disastrate, poi, stato creato un fondo ad hoc che, per il prossimo triennio, ha a disposizione
20 milioni ad anno. Risorse che non solo aiuteranno le fondazioni
in amministrazione straordinaria al momento, il S. Carlo di
Napoli -, ma anche quelle che pur non avendo una situazione
finanziaria rosea, sono riuscite a presentare, negli ultimi due
esercizi, bilanci in pareggio.
A proposito di fondazioni con una situazione finanziaria traballante, la manovra di fine anno ha introdotto parametri
pi severi per decretare lo scioglimento del consiglio di amministrazione.
Nel passato, i conti in rosso venivano spesso imputati al patrimonio indisponibile, salvaguardando in tal modo il patrimonio disponibile e garantendo cos la sopravvivenza
dell`ente. Invece, dal primo gennaio 2009, data in cui diventeranno operative le nuove disposizioni, il Cda che per due esercizi consecutivi presenter perdite del patrimonio disponibile superiori al 30%, dovr andare a casa. A rischio ci sono almeno quattro fondazioni importanti, che, tuttavia, nel 2008 potrebbero rimettere a posto i conti.
Introdotte, inoltre, regole pi stringenti sulla durata in carica
dei consiglieri di amministrazione.
Finora il rinnovo non aveva limiti, mentre con la Finanziaria
si posto il tetto dei due mandati consecutivi. Altrettanto
stato fatto coni commissari straordinari, ma con una disposizione di segno contrario: in tal caso, infatti, l`incarico
stato allungato e il termine dei sei mesi ora pu essere portato a un anno.
Entrambe le norme sarebbero dovute entrare in vigore il
primo gennaio, ma sono state bloccate dal decreto legge milleproroghe (Dl 248/2007), che ha fatto slittare tutto a fine 2008. In pratica, dunque, sia i consiglieri che si trovano al terzo mandato - e che avrebbero dovuto lasciare il primo gennaio scorso - sia i commissari, potranno restare al lavoro fino al 31 dicembre.
Un`ultima novit riguarda le assunzioni. Dal 2oo6le fondazioni
hanno dovuto rispettare un blocco totale, mentre la Finanziaria
ha parzialmente allentato i vincoli, consentendo il reclutamento
a tempo indeterminato, ma solo nel caso di vuoti di organico. Le assunzioni a tempo indeterminato, invece, sono possibili nel limite del 15% dell`organico.
Dalla Finanziaria al milleproroghe (per le altre novit della
manovra si veda la scheda a lato).
Il decreto legge di fine anno ha rimesso mano alla tempistica
sui servizi aggiuntivi, tempistica congegnata giusto qualche
mese fa dal decreto legge 159/2007 (convertito dalla legge
222/2007). Con quel provvedimento si era stabilito che gli
affidamenti dei servizi aggiuntivi - da tempo in una situazione
di profondo stallo - dovessero, in ossequio alle direttive impartite dall`ex ministro dei Beni culturali Rocco Buttiglione, avvenire in forma integrata.
In attesa di prendere le misure, era stato deciso che la situazione attuale rimanesse congelata fino al 28 febbraio
prossimo. Solo da quella data, dunque, si sarebbe potuto procedere alle nuove gare, mentre le attuali gestioni potevano,
anche se scadute, considerarsi prorogate. Una situazione
che interessa circa 40 societ affidatarie dei servizi museali.
Il milleproroghe ha concesso altri due mesi, portando il
termine al 30 aprile.

antonello.cherchi@iisole24ore.com

LA FINANZIARIA 2006

Fus
Il Fondo unico per lo spettacolo potr contare, per i l2008, su
511,5 milioni di euro: il 16%in pi rispetto a quanto stanziato
(441 milioni) nel 2007. Gi l`anno scorso il Fondo aveva
ripreso a crescere dopo anni di tagli: nel 2006 era arrivato a 377 milioni

Riprogrammazione delle risorse. Possibilit di riprogrammare i
finanziamenti per interventi disposti dal ministero qualora, al
31 dicembre del`anno successivo a quello di approvazione degli
interventi, non risultino avviate le gare o definiti gli affidamenti diretti. Le somme riprogrammate possono essere trasferite da una contabilit speciale a un`altra per
dar luogo a nuovi interventi, possibilmente nell`ambito della
stessa regione.

Tutela del patrimonio storico della Prima guerra mondiale. Duecentomila euro in pi da quest`anno, che vanno ad
aggiungersi ai 170mila all`anno gi stanziati a partire dal 2001.
E, inoltre, autorizzata la concessione di un contributo
quindicennale di 400mila euro a decorrere dagli anni 2008,
2009 e 2010.

Siti Unesco: valorizzazione. Piano triennale dal milione di
euro l`anno pr la valorizzazione, finalizzata alla fruizione, dei parchi archeologici siciliani inseriti nell`elenco Unesco.

Siti Unesco: lotta agli ecomostri. Per demolire immobili e
infrastruttureche hanno degradato parti di paesaggio
incluse nel perimetro di riconoscimento dei siti italiani
Unesco p per risanare quelle aree istituito un Fondo ad hoc
(Fondo perii ripristino del paesaggio) con una dote di 15
milioni per ciascuno degli anni 2008,2009 e 2010.

Fondazioni lirico-sinfoniche: mandati di consiglieri e
commissari. Limite ai mandati dei consiglieri di amministrazione:
devono essere massimo due. Si allunga, invece, fino a un anno
(sei mesi prorogabili peraltri sei) il tempo a disposizione dei
commissari straordinari. Su queste novit, che sarebbero dovute entare in vigore il 1 gennaio, poi intevenuto il "milleproroghe".

Fondazioni lirico-sinfoniche: scioglimento del Cda. Si procede allo scioglimento del consiglio di amministrazione quando i conti economici di due esercizi consecutivi chiudono con una perdita del periodo riferita al patrimonio disponibile ( stata introdotta questa specificazione) - superiore al 30% o sono previste perdite di gravit analoga. La norma scatta dal gennaio 2009 e, in prima istanza, prende in considerazione gli esercizi 2008 e 2009.

Fondazioni lirico-sinfoniche: assunzioni. Si allenta parzialmente il blocco introdotto nel 2006: nel prossimo triennio (2008-2010)
possono essere effettuate assunzioni a tempo indeterminato di personale artistico, tecnico e amministrativo, purch i posti
siano vacanti in organico. Le assunzioni devono essere autorizzate dal ministero. Nel medesimo periodo, il personale a
tempo determinato non pu superareil 15% dell`organico.

Fondazioni lirico sinfoniche: gli stanziamenti. Fondo di 60 milioni di euro per il triennio 2008-2010 per ricapitalizzare lefondazioni in amministrazione straordinaria e sovvenzionare quelle che, negli ultimi dueesercizi, abbiano presentato un conto economico in pareggio. Nuove criteri per la ripartizione della quota dal Fus destinata alle fondazioni

Istituzioni culturali: le risorse. Gli stanziamenti peri
contributi annuali e per quelli straordinari che il ministero
concede alle istituzioni culturali sono incrementati di 3,4 milioni di euro.

Immobili gestiti dal`Agenzia del demanio. La norma si applica
anche ai contratti in corso.

Anniversario pucciniano. Per le celebrazioni del 150` anniversario della nascita di Giacomo Puccini autorizzato,
per il 2008, un contributo straordinario di 1,5 milioni di
euro a favore dalla Fondazione festival pucciniano.

Anniversario Unit d`Italia. Le celebrazioni del 150` anniversario dell`Unit d`Italia possono contare su ulteriori 10
milioni di euro, che vanno ad aggiungersi ai 150 gi stanziati.

Archeologia. Per i1 2008 viene stanziato un milione di euro peril restauro di edifici antichi di spettacolo, di teatri e anfiteatri

Arcus. Per i1 2007 e fino al 30 giugno 2008 continuano, in attesa del regolamento, ad applicarsi le attuali regole di funzionamento. Anche per il 2007 la quota per i beni culturali, calcolata sulla spesa per infrastrutture, del 5 per cento.

Centro per il libro e la lettura. Per le spese di funzionamento
stanziati, a decorrere dal 2008, 3 milioni di euro.

IL MILLEPROROGE

Fondazioni lirico-sinfoniche. I consiglieri di amministrazione al terzo mandato - che, secondo la Finanziaria, avrebbero dovuto
lasciare a inizio gennaio - e i commissari straordinari restano
in carica fino al 3l dicembre 2008.

Servizi aggiuntivi. Le gestioni dei servizi aggiuntivi vengono "congelate", anche se scadute, fino al 30 aprile prossimo (e non pi fino a128 febbraio). La misura interessa circa 40 gestioni
gi scadute.

Istituzioni culturali:
gli immobili
le istituzioni culturali possono
chiederea titolo gratuito la
concessione o.la locazione di



news

21-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news