LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Intorno alla Colonna Traiana torna lesedra del Valadier
CARLO ALBERTO BUCCI
SABATO, 12 GENNAIO 2008 LA REPUBBLICA - Roma





Iniziati i lavori per il ripristino. Gasbarra: "Nuove indagini sotto le domus di Palazzo Valentini"



E partono i sondaggi per luscita della metro C



Davanti alla facciata della chiesa di Antonio da San Gallo unisola pedonale
Smantellamento della struttura in cemento e dei muretti con le balaustre del 1939



--------------------------------------------------------------------------------

La ruspa demolitrice ha iniziato a rimuovere ci che il mattone del Ventennio aveva occultato. Ed entro fine gennaio, se la benna continuer a macinare calcinacci con la lena osservata ieri mattina, riporter alla luce lesedra disegnata nellOttocento da Giuseppe Valadier e Pietro Bianchi per fare spazio al capolavoro scultoreo della Colonna traiana. E cos potr essere liberato dai ponteggi di protezione, come anche dal filo di acciaio che corre fino ai 42 metri della cima dove si trova la statua di San Pietro con accanto il parafulmini, il monolite del 113 d. C. che racconta le gesta di Traiano nel sottomettere i guerrieri della Dacia, gli avi dei romeni.
Con lo smantellamento della struttura in cemento armato e dei muretti in mattoni sormontati da balaustre in ferro - realizzati nel 1939 per ridisegnare ci che il "piccone demolitore" aveva distrutto agli inizi anni Trenta nella zona dei fori imperiali - sono in questi giorni entrati nel vivo i lavori di ripristino (su progetto del Comune e della Provincia) dellarticolata piazza delimitata, da un lato, dal foro dellimperatore; dallaltro, dalla facciata posteriore di palazzo Valentini, incastonata tra le chiese di Santa Maria di Loreto e del Sacro Nome di Maria. Ed proprio di fronte a questultima chiesa, ai piedi della scalinata di Magnanapoli, che stanno per partire i sondaggi archeologici per trovare unaltra, possibile via di uscita alla futura fermata della metropolitana di piazza Venezia.
Ma andiamo per ordine. Perch il piano di riqualificazione dellarea ha riflessi anche sul fronte della mobilit. Poich davanti alla facciata del capolavoro di Antonio da San Gallo il giovane, la chiesa di inizi Cinquecento dedicata al culto della Madonna lauretana, il progetto prevede unisola pedonale che sopporter la presenza di ununica auto, e per problemi di sicurezza, quella del prefetto diretto a palazzo Valentini; mentre davanti al sagrato della "gemella" mariana, ricostruita tra 1736 e 1751 su disegno del francese Antoine Derizet, sono previsti posti macchina solo per i residenti dei palazzi limitrofi, sempre che le indagini per luscita del metr non diano esito favorevole e proprio l sbuchi una delle fermate della linea C.
I cantieri presto incroceranno ponteggi e travi. Ma adesso i riflettori sono puntati su quello che vede Comune, Provincia e Soprintendenza statale (che si occupa della Colonna) lavorare in sintonia. E che entrato nel vivo dei lavori sullonda dellentusiasmo per il successo ottenuto dallapertura, il 20 dicembre, delle due domus patrizie, con annesse terme, scoperte sotto le fondamenta di palazzo Valentini; e per vedere le quali (guidati dalla voce e dal tour multimediale di Piero Angela) gi 9.600 persone si sono prenotate. Camminiamo su un patrimonio inestimabile - spiega il presidente della Provincia, Enrico Gasbarra - che abbiamo il dovere di valorizzare. Il successo incredibile di visitatori il premio migliore per chi ha creduto in un progetto coraggioso che proseguir alla ricerca di nuovi tesori archeologici.
Gasbarra si fa i complimenti per la decisione di trasformare, liberando gli scantinati dai vecchi mobili, il palazzo degli uffici in scavo a cielo aperto e museo di se stesso. E conferma lintenzione di scavare sotto il cunicolo sotterraneo che sbuca proprio davanti alla colonna Traiana, alla ricerca delle propaggini delle due lussuose case costruite proprio a ridosso del Foro, spiega larcheologa della Provincia Paola Baldessari che collabora con il direttore scientifico degli scavi, il sovrintendente comunale ai Beni culturali Eugenio La Rocca.
Ma intanto c da collegare i resti delle domus raccontate da Piero Angela con le vestigia del foro triaineo, fin dentro lesedra ottocentesca del Valadier che sappresta a essere liberata. E a questo scopo c il tunnel-bunker creato negli anni Trenta per la famiglia del prefetto. Con tanto di camerette lateali, ma anche obsoleti macchinari per una vita autarchica sotto i bombardamenti: bici e dinamo per la produzione di energia elettrica, porte a prova di gas nocivi e capienti cisterne: un curioso esempio di "archeologia militare" che permetter ai visitatori del tour sotterraneo di sbucare direttamente in faccia al sole. E alla meraviglia della storia scolpita e srotolata lungo il corpo della magnifica colonna di Traiano.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news