LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Alla soprintendenza arriva Luciano Marchetti
ELEONORA CAPELLI
08 GENNAIO 2008, LA REPUBBLICA - BOLOGNA

Dal 10 gennaio prende il posto di Maddalena Ragni. Viene dal Lazio

"Ho un rapporto speciale con Bologna"

"Se non sono cambiate le condizioni confermer le decisioni prese prima di me"
Trover subito sulla scrivania molte questioni spinose ancora aperte



Cambio al vertice per la soprintendenza regionale ai beni culturali: nel posto che fu di Elio Garzillo e che fino al 31 dicembre stato di Maddalena Ragni si insedier il 10 gennaio lex direttore generale del Lazio, Luciano Marchetti. Ho un rapporto speciale con Bologna - dichiara Marchetti, che ha rivestito anche la carica ad interim di soprintendente di Roma - anche se tutta lEmilia Romagna mi interessa. AllUniversit di Bologna ho frequentato il primo anno di ingegneria e sono molto affezionato alla citt. Questo lesito della riunione del Consiglio dei Ministri del 28 dicembre scorso, durante la quale sono state ridefinite alcune posizioni della struttura organizzativa del Ministero per i beni e le attivit culturali di Francesco Rutelli. Maddalena Ragni, soprintendente che era subentrata a Elio Garzillo nel 2004, torna a Roma, dove riveste la carica di direttore generale per il bilancio. Un avanzamento di carriera simile a quello che tocc al suo predecessore Garzillo e che si inserisce nella riorganizzazione del Ministero attuata con decreto del Presidente della Repubblica del 26 novembre. Con quellatto nata la direzione al bilancio, mentre prima il bilancio era gestito dalla stessa direzione che si occupava delle risorse umane. Lex soprintendente, poco avvezza a dichiarazioni e interviste, verr ricordata dalle cronache cittadine soprattutto per la vicenda che la oppose al Comune nellasfaltatura di Strada Maggiore.
Lestate scorsa il cantiere venne bloccato, a lavori quasi ultimati, per divergenze con lamministrazione comunale che aveva voluto lasfalto al posto dei basoli di granito tipici della pavimentazioni del centro. Nei giorni di braccio di ferro, tra la fine di agosto e linizio di settembre, mentre veniva chiusa al traffico una delle principali arterie cittadine, tutti impararono quali sono i poteri di quello che oggi si chiama direttore generale in materia di tutela dei beni culturali e paesaggistici. Oggi lasfalto in Strada Maggiore color cioccolato, anche se ormai tendente al grigio, proprio per un accordo con la sovrintendenza. E mio profondo convincimento che lamministrazione una sola, anche nellavvicendarsi dei responsabili - spiega Marchetti, illustrando la sua impostazione generale - e credo che le decisioni prese prima di me non vadano smentite, se le condizioni di base che le avevano prodotto non sono nel frattempo mutate. Del resto il ministero uno, non legato n ai ministri di volta in volta in carica, n ai direttori generali. Marchetti, che stato anche soprintendente dellUmbria e di Perugia, oltre che vicecommissario straordinario per il terremoto in Umbria e soprintendente a Firenze, Arezzo, Ancona e Verona, arriva in una realt che sembra conoscere bene. Ormai ho una lunga esperienza - dice per riassumere un vasto curriculum da alto funzionario statale - e ho gi avuto modo di conoscere personalit importanti per Bologna. Larchitetto Sabina Ferrari, ad esempio, soprintendente di Bologna, che con Marchetti prestava servizio a Verona, anche se si parla ormai di molti anni fa. Il soprintendente regionale Elio Garzillo, ricordato per le clamorose bocciature, tra cui quella della stazione dellarchitetto Bofill. Mentre lui era a Bologna - ricorda precisamente Marchetti - io ero in Umbria, mi occupavo dei danni del terremoto. Al suo arrivo in una citt dove sempre alto il livello di conflittualit tra i diversi livelli istituzionali che si occupano di gestione del territorio, il nuovo soprintendente trova ad attenderlo sulla scrivania alcune questioni irrisolte su cui dovr avere lultima parola. Ultima in ordine di tempo, la vicenda del cinema Astor Panigale, ex casa del fascio sulla via Emilia, sui cui incombe unordinanza di demolizione che deve essere approvata proprio dalla direzione regionale, prima di mettere in moto le ruspe.








news

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

Archivio news