LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una coop a caccia di tesori sommersi
Vinicio Leonetti
Il Sole 24 Ore 07/01/2008

Vicino al promontorio di Tropea c` un piccolo porto sommerso d`et romana, il Forum Herculis. Dal fondale sabbioso affiorano solo le bitte d`ormeggio, ma si tratta di un sito vasto. Mentre nello Stretto di Messina, davanti a Punta Faro, c` una vecchia nave dei primi del Novecento che andava a vapore con il motore a
pale, adagiata a 150 metri di profondit.
Sono solo alcune delle scoperte fatte dalla cooperativa Nautilus specializzata in tesori sommersi. L`azienda di Vibo Valentia guida infatti un`Ati (Associazione temporanea d`imprese) di otto aziende incaricate dal ministero dei Beni culturali del progetto Archeomar, un vero e proprio censimento dei tesori coperti dal Mediterraneo in Calabria, Campania, Basilicata e Puglia per tracciare una mappa.
Il capitano di Nautilus Raffaele Greco, un biologo di 47 anni
che insieme a una quindicina di neolaureati vibonesi nell`85 decise dinon fare la valigia per trovare lavoro e di creare una coop con l`obiettivo della ricerca in mare. L`opportunit per quei giovani arriv con la "legge De Vito", la 44/86, che finanziava iniziative di giovani imprenditori attraverso la formula del prestito d`onore. Nautilus riusc a spuntare 2,5 milioni divecchie lire, compr una vecchia barca, la Coopernaut Franca, la trasform in laboratorio e l`equipaggio mise in pratica tutto ci che aveva imparato nelle aule universitarie.
Sembrava una di quelle imprese destinate a fallire in pochi
mesi, ma a distanza di 21 anni la coop una delle pi accreditate in Italia per la ricerca oceanografica.
Tant` che diventa capofila nel progetto Archeomar portato avanti da imprese navigate di Marsiglia (Comex), Milano (Sinergis e Tesi), Siena (Cooperativa Archeologica), Messina (Arena Sub), Palermo (Geolab) e Roma (Silenzi Srl).
Il nostro segreto - sottolinea Greco - probabilmente
stato riunire insieme diverse professionalit in un`epoca in
cui in Calabria c`era ancora un individualismo esasperato. La
coop, con 28 soci e una cinquantina di esterni, nel 2oo6 ha fatturato 6,2 milioni di curo, occupandosi non solo di cercare tesori con navi laboratorio e robot subacquei, ma anche diindagini geofisiche in mare e a terra.
Della Nautilus la sorveglianza periodica di un lungo tratto
del gasdotto algerino che passa sott`acqua tra Palermo e Napoli,
e la coop ha anche creato per prima in Italia un allevamento
di orate e spigole biologiche.
Ma nel futuro Nautilus punter sull`ambiente. In partenariato
con le Universit di Padova, Siena e Parma, Greco porter
avanti un progetto da 7,5 milioni dieuro per la creazione di un
centro d`eccellenza per il controllo degli alimenti. E in collaborazione con l`Exenia Group di Padova ha un programma finanziato con 3 milioni di curo attraverso il Pia (Pacchetto integrato di agevolazioni) Innovazione per l`estrazione di acidi
polinsaturi (Omega 3) da oli, bergamotto e cedro ma con sistemi
naturali e senza solventi chimici. Cio la base per la produzione
di alimenti probiotici preferiti nelle diete di chi vuol mangiare sano.



news

16-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news