LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAZIO - Dimezzata l'area archeologica Tres Tabernae
Claudia Paoletti
Il Messaggero Frosinone 3/1/2008

Il Tar, dopo dieci anni, autorizza l'esproprio dei terreni. Sar un centro da visitare


Dopo 15 anni dall'inizio degli scavi, l'area archeologica "Tres Tabernae" di Cisterna, viene ridotta e resa accessibile al pubblico. Dai 46.544 metri quadrati proposti dalla Soprintendenza archeologica del Lazio e dal Comune al ministero per i Beni e le Attivit Culturali si passati ai 19.200, autorizzati con sentenza del Tar del Lazio, che quindi verranno espropriati e vincolati. La sentenza del tribunale amministrativo regionale stata emessa nel 1998 ma la comunicazione al Comune arrivata solo ora, addirittura 10 anni dopo. L'istanza venne presentata dal proprietario del terreno a ridosso della via Appia, che riteneva eccessivi i 4 ettari di esproprio, vincendo il ricorso. Perch tutto questo tempo? Non ne sapevamo niente - spiega Quirino Mancini, nominato di recente consigliere delegato ai Beni Archeologici - vero che sono state spostate le somme, rimandando gli interventi dell'area Tres Tabernae per completare altre opere, ma anche vero che non appena abbiamo ricevuto questo annuncio della Soprintendenza ci siamo immediatamente mossi per dare al sito l'importanza che merita. Avevamo anche destinato qualche soldo in pi, 312 mila euro, che invece non servir perch l'area stata dimezzata. Sistemate le carte, il Comune ha proceduto al cambio di destinazione d'uso dell'area (da agricola a servizi) sulla quale verr realizzata una struttura che consentir l'accesso ai visitatori. La somma impegnata per il recupero e la valorizzazione del sito archeologico, ammonta a 206.000 euro. I lavori verranno distinti in due fasi. Nella prima previsto l'esproprio dell'area, la sua recinzione perimetrale e la realizzazione di un parcheggio provvisorio. Nella seconda fase, invece, verranno rimessi in luce, consolidati e restaurati i resti degli edifici gi indagati e poi ricoperti, verranno perimetrati e protetti con idonee coperture, verranno realizzati un parcheggio per i veicoli ed un percorso di visita con sussidi didattici. L'intenzione quella di rendere fruibile il sito come merita - conclude Mancini -sicuramente entro l'anno. La discendenza di Cisterna dal fiorente abitato Tres Tabernae sorto intorno alla stazione di posta (tre tabernae, o botteghe) quasi certa. Cicerone vi soggiorn spesso e la cita in tre lettere inviate ad Attico (II, 10,12, 13) scritte nel 61 e 59 a.C. Anche S. Paolo vi soggiorn (Atti degli Apostoli XXVI-II, 15). La prosperit e fama di Tres Tabernae, tuttavia fu scossa dai barbari prima e dai saraceni poi che nell'868 la rasero al suolo. Di qui l'abbandono verso un luogo pi sicuro dove sorger Cisterna. Tra i molti reperti tornati alla luce: un'epigrafe funeraria, coperture sepolcrali, un impianto termale, edifici con preziosi mosaici e vari monili.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news